177 è al 50%

177  – come da titolo al 50%!

e speravo di fare meglio.50percento

Si ammetto il titolo è dannatamente criptico e no, questo post non è un messaggio né per gli alieni né per la malavita o chessò altro! NO. Il documento siglato come 177 è al 50%. Sono contento ma in tutta sincerità speravo di metterci meno. Sono rimasti indietro pure altri documenti, altri progetti e altre cose.

Dannazione leggo e scrivo troppo lentamente ormai: l’età, il lavoro, lo studio, la vista, le locuste…

Comunque, volevo segnalarvi Una stella nella Polvere della Lettere animate editoreunastellanellapolvere (link) (scheda)

Dopo un bel po’ di romanzi, tra cui La fine dell’estate di Haroumi Setouchi, ero un po’ provato e così ne ho approfittato per leggere questo Western Fantasy. Ho iniziato qualche ora fa non sapendo cosa aspettarmi; lette le prime pagine mi è sembrato un libro strano con uno stile ancora più strano: mi ha fatto venire sete – colpa del deserto e del sole – e questo tutto in un attimo. Così a pelle mi è sembrata una versione cyber del modo di scrivere di Valerio Evangelisti, forse un briciolo ancora più tagliente e secca*, ma è presto per dirlo. Scorre molto, questo va detto sì. Oh ma non vi aspettate una recensione seria. Non da me almeno. 😀

Quello che posso affermare fin da adesso è che prende e si fa leggere e no, non è banale. E bravo Cal Mood, mi farai fare tardi stanotte… Per un attimo ho visto nella sabbia l’ombra di Jon Shannow, ma forse è solo un miraggio. 🙂

*ed è un bene almeno per i miei gusti, perché spesso toglie il fiato.

Ah giusto, cosa diamine è 177 allora? Beh, è un’idea che nasce da un’altra idea: quando cioè un racconto ne genera un altro, soprattutto se è visuale e mischia fantastico all’archeologico, la natura alle divinità.

A presto

Edit : racconto concluso e scaricabile qui

Download

Annunci

16 pensieri riguardo “177 è al 50%

      1. Un po’? Beh diciamo che quello da cui prendi spunto è un racconto fantascientifico, non scientifico. Ci tengo a precisarlo, son due cose diverse e io sono fortemente appassionata di fantascienza. Per quanto riguarda l’ambientazione io ho preso spunto dalla mia terra, l’ho respirata e l’ho aggredita armata di montone, dovresti farlo anche tu nella tua: i montoni fanno venire l’ispirazione. Ognuno ha la sua terra, e il suo montone ovviamente…

        Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...