Caos contro ordine

Caos contro Ordine

Se si dovesse parlare dell’ordine e del disordine io credo che pochi di noi veramente si potrebbero definire caotici, nell’accezione quella “seria” quella patologica. Avere la scrivania piena di foglietti o non ricordare dove si è parcheggiato e altre cose similari, non fa di una persona un caotico davvero.

Sperando di avere attratto la vostra attenzione con questo sproloquio (oltre consigliarvi di approfondire, se lo vorrete, l’argomento dei disordini) fatta cioè questa premessa, vi rimando a questa segnalazione qui sotto che ribloggo volentieri, copiandola dal blog di Chiara.

raccontoalcentro

Unico appunto la lunghezza: 1800 battute. Sono una pagina nemmeno… non è un racconto, è una sinossi… Ma val la pena tentare, no? Io non scrivo nemmeno il mio nome sotto le 1800 battute… 😉

Aggiungo anche un brano di musica classica, così tanto per fare.

Qui il bando sul sito direttamente
http://paratissima.it/x/concorso-letterario-il-tuo-racconto-al-centro/

 

 

Annunci

41 pensieri riguardo “Caos contro ordine

  1. Gli esempi che porti mi sono famigliari.
    Ho denunciato il furto dell auto xche nn la ritrovavo e qualche giorno fa la sera ho ritrovato il phon on frigorifero.
    È sbadataggine o alzaimer anticipato. .. caos ? È uscito ed ho visto un grsn bel film Le regole del Caos. Consigliatissimo
    Sheravantitutta

    Liked by 1 persona

    1. Yeah! Mi immagino la faccia di chi ha rinvenuto il phon nel frigo. A quel punto potevi anche bluffare dicendo: si era surriscaldato, non volevo che si sciogliesse la plastica.

      Mi piace

  2. Puo’ capitare di non ricordare dove hai messo la macchina se quel giorno hai tante cose per la testa ma tornare a casa a piedi e lasciare la macchina nel parcheggio lo posso fare solo io, 😀 😀 😀 Un abbraccio Gianni, buon inizio ottobre, 😉

    Liked by 1 persona

      1. a ma vabé… te l’ho detto la classe si vede e come dicono i saggi, non è acqua! (qui invece traspare la mia ruffianeria)!
        Poi andrà anche fatto il tag: che fai mentre scrivi? Conosco persone che per scrivere hanno bisogno del silenzio totale, stile Nepal… 😀
        A me no, basta la tastiera… Poi potrebbe esserci il terremoto.
        Quindi in pratica sarebbe da fare il Tag: come lo fai? Scrivere ovviamente.
        Ma forse già c’è … ora cerco.

        Liked by 1 persona

      1. Senza esagerare, ma son d’accordo è una grande virtù. Aiuta a non prendersi troppo sul serio e a ricondurre molte delle proprie scelte o situazioni alle dimensioni vere.
        Ok [MODE SAGGIO = OFF] 😀

        Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...