The Gathering Vol. 8: Aldilà ed Aldiqua

E’ giusto pubblicare ora a distanza di alcuni giorni questo pezzo di romanzo in progresso continuo, l’appuntamento è ghiotto e per la qualità e per la quantità di riferimenti e di citazioni.
Che dire… Magnifico.

kasabake

cover-postNon ci sono state esequie o estremi onori resi a Blackgrrrl, anzi, ad onor del vero nessuno sa nemmeno cosa le sia capitato davvero, fuorché forse quel grosso guerriero Samurai che, alla fine degli eventi narrati nel Capitolo 10, ha piantato nel corpo esanime della nostra eroina la sua possente katana.

View original post 4.097 altre parole

Annunci

13 pensieri riguardo “The Gathering Vol. 8: Aldilà ed Aldiqua

  1. Il fatto che uno scrittore VERO come te mi faccia ogni volta i complimenti è benzina a mille ottani per il mio motore!
    Tra l’altro parlerei per ore con te dei temi trattati nel post, davvero… mentre lo scrivevo pensavo proprio a te come interlocutore: l’Inferno sulla terra, Clive Barker, i supplizzianti, Lovecraft e poi la poesia, lo sguardo ALTRO sul mondo e quindi Trilce ed il vodoo, che tra l’altro sono il prologo per l’arrivo di Liza… starei ore a chiacchierarne, seduti su una panchina di Bryant Park, di fronte alla bellissima biblioteca pubblica di New York, con un sacchetto dei buonissimi croissant alla cannella che fanno proprio là vicino…

    Liked by 2 people

    1. Mi fai come sempre arrossire e ahimé per la definizione che io stesso do di scrittore, non lo sono. Però scrivo e mi diverto e questo è ciò che più conta.
      Questo tuo articolo, immenso, condito dal pezzo di Trilce è splendido e crea in me quell’effetto valanga dove le cose che leggo e vedo magicamente fanno venire in mente altre immagini e altre storie, da approfondire e da scoprire quando non le conosco. Un valore aggiunto notevolissimo che mi ha da sempre fatto essere un tuo fedele appassionato lettore.
      Ma ora le noti dolenti… O se vogliamo le note non positive! E’ un periodo dove sto affogando in mille faccende e mi vergogno come un ladro nel ripetere questa scusa come una nenia! Ma i fatti son questi. Questo per dire che cosa? Che sto portando avanti quando posso tutti i progetti che ho, compatibilmente col resto della vita. E’ un po’ come scaricare tanti files con poca banda… Vedi la barra della percentuale che piano piano avanza ma niente ancora è arrivato. Ecco sono in una fase similare. Il lato positivo è Vaansta a breve rivivtà! Non so quando ma apparirà tra noi e subito dopo – se non sarà troppo tardi – finirò di raccontare quanto il mio “spirito fuori dal guscio” ha visto!
      Quel che ho letto sin ora in questi appuntamenti è per me secondo solo a GameOfThrones, ma soltanto perché lì c’è Cersei!

      Liked by 2 people

      1. Tolse l’elmo e si guardò intorno: le guardie all’ingresso la temevano, vennero incontro al drappello, ma non la fissarono: non la guardavano mai direttamente, era considerata un demonio; molto bene.
        Vaansta, il demone, il generale, l’immortale. Idolo.
        Ancora una volta il duumvirato della mia passione nella lettura sia letteraria che visiva: l’amore per il bello complesso e per il bello travolgente.
        Così per Vaansta e per Bob, cosi per GoT, in cui la mia passione critica è tutta per il character incredibilmente romanzesco ed intelligentemente costruito di Cersei Lannister, ma il mio cuore è per sempre schiavo di Daenerys Targaryen.
        Avere il mio nome anche solo accostato a tali enormità è come avere un proprio selfie abbracciato a Hitchcock… ovvero un sogno impossibile…

        Liked by 2 people

      2. Ecco, ora arrossisco… E si, certo che sei accostato a cotanti nomi, non fossimo in questo punto della galassia, probabilmente saresti da qualche parte a scrivere la sceneggiatura della settima stagione di GoT!

        Liked by 2 people

      3. Personalmente ho sempre adorato Sansa… Lo so ha generato tutto il casino, ma ne adoro il progresso. Certo nei libri prima che diventi un personaggio di cui leggere la storia, passano 900 pagine… E non di meno adoro Catelyn.

        Liked by 1 persona

      4. Anche se a grandi linee le vicende sono le medesime, il modo con cui gli sceneggiatori della serie Tv hanno enfatizzato o sintetizzato certi aspetti ha lasciato nella fiction il character di Sansa abbastanza passivo per tantissimo tempo e poi lo fanno crescere di colpo, mentre nei romanzi è più graduale questo passaggio: che ne pensi? Sembra anche a te?

        Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...