The Greg’sMonster…

Rebloggo!

Chezliza

Grazie a Gianni per questa piccola perla scritta di getto.

E NON SCUSARTI MAI PER IL TUO Scrivere.

L.

​Il mostro dentro

Il tempo di prendere un caffè al bar e poi via, la ragazza dai capelli neri si incammina veloce verso la meta camminando sul marciapiede insozzato. Spensierata non pensa a nulla: osserva, cammina. Se non fosse che c’è troppa gente si metterebbe anche a fischiettare.
Arriva al numero indicato dal messaggio, è un palazzone scarabocchiato e vecchio. Il telefono riporta in azzurro chiaro il messaggio: Suona al 26 di Via Leone. Sul citofono c’è scritto Max.

La ragazza guarda il campanello: uno di quelli in ottone, è consumato e malamente illuminato da una luce rossastra.

Max mormora tra sé e poi suona.

Sorride ancora sognante mentre aspetta, poi sente scattare l’elettroserratura. Spinge il portone e entra nella tromba delle scale.

Dalla penombra sbuca un uomo di mezz’età, è…

View original post 116 altre parole

Annunci

5 pensieri riguardo “The Greg’sMonster…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...