Scivere per sé?

Un argomento che mi sta a cuore e che prontamente vi ribloggo

Non sentirete mai Rocco Siffredi dire: “le misure non contano”, non sentirete mai Bill Gates proclamare: “i soldi non fanno la felicità”, non sentirete mai una strafica sentenziare: “l’importante è essere bella dentro”, non sentirete mai un vero blogger dichiarare: “scrivo per me stesso”. Dubbia e inquietante affermazione che riporta ai paradossi Kafkiani, i più […]

via “scrivo per me stesso”, firmato PINOCCHIO… — angolo del pensiero sparso

Annunci

22 pensieri riguardo “Scivere per sé?

  1. Forse vale per uno scrivano mascherato nn x chi dello scrivere (su di un blog) fa una alternativa al classico gioco solitario.
    .. e alla fine si ritrova con dei nuovi a.m.i.c.i.
    Basta solo un po’ di onestà intellettuale giusto un pizzico per non sentirsi frustrati o sfigati.

    Sherabientot grazie

    Liked by 3 people

      1. Ciao Tads ben ritrovato cosa dovrei spiegarti meglio?
        Il blog e naturalmente parlo per me è un diario che potrebbe anche essere privato se lo volessi perché serve essenzialmente a me per fissare miei stati d’animo o o avvolte, sempre più raramente, fattori esterni. E soprattutto I like intesi come popolarità lasciano il tempo che trovano ma so anche bene che alcune persone lo fanno come se fosse un saluto da lontano.
        Ripeto il concetto della piazza o del bar dove vai Quando hai tempo fai due chiacchiere e poi anche incontrare persone interessanti con le quali si crea un legame negli anni.
        Tutto qua nessuna velleità di scrittura se non quella di tentare i congiuntivi!

        Mi auguro che il tuo cagnolone stia bene Ho scoperto sempre ieri sul blog in un post del 2009 che la mia Sally Insomma è un po’ vecchietta.

        Shera

        Liked by 1 persona

    1. ciao Shera, felice di salutarti,
      la mia era solo una semplicissima richiesta di chiarimento, evidentemente non sono più abituato al tuo simpatico e piacevole ermetismo, grazie per la risposta che conferma la mia impressine iniziale.

      I cani hanno una aspettativa di vita molto ridotta rispetto alla nostra, ergo ci scandiscono il tempo in modo più marcato, Morgan a dicembre ha compiuto dieci anni, per la sua stazza sono tanti, fisicamente sta bene e io lo tengo a stecchetto perché qualche chilo in più potrebbe essere un problema serio. Spero mi abbandoni il più tardi possibile e che non soffra.

      Liked by 1 persona

  2. Credo intendesse dire: c’è chi scrive per scrivere e comunque avrebbe scritto ciò che pensa comunque, se poi qualcuno lo legge e diventa pure amico, meglio.
    Un po’ come parlare ad alta voce e accorgersi che ti ascoltano. O almeno così ho capito io, poi la parola passa a Sherablogger!

    Liked by 1 persona

  3. Ovviamente non ha senso scrivere per se stesso e poi pubblicare. Si scrive sicuramente a partire da un bisogno del sé, le ragioni? Numerose, dipende dall’intenzione.

    Liked by 1 persona

    1. Esatto! 😀
      Le cose che ho scritto per me, mica le dico a voi! 😀 😀
      Scherzi a parte, io scrivo per essere letto. C’è però anche chi scrive per scrivere e se qualcuno ascolta (legge) tanto meglio.
      Un blog è questo (opinione personale) in fondo.

      Liked by 1 persona

      1. …e rieccomi qua. Come vedi l’argomento mi interessa. C’è un’ulteriore sfaccettatura dello scrivere: si scrive per sé e si condivide con gli altri.
        Ovvero: io mi scrivo il racconto\libro che mi pare e lo pubblico qui, se a qualcuno piace, meglio. (io in senso figurato).

        Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...