Sulle tracce dell’horror, i conigli

Che pensare del genere horror in letteratura? Già scrivere un buon thriller è dura, ma un horror? In stile Cose prezione, oppure IT, per citarne due grandiosi, oppure l’Esorcista, quelle son perle, però poi? Chi potrebbe pubblicare e pertanto chi scrivere un intero libro su una bambola che si risveglia posseduta da una divinità egizia o sumera (che voglio dire, son tutti lì i demoni? Mai un bel demone del nord del Canada!)

Già ma perché i conigli? Beh, leggete questa splendida recensione. E provate a scrivere voi un racconto horror con protagoniste creature tanto tenere.

45 pensieri riguardo “Sulle tracce dell’horror, i conigli

  1. Sì, però ora voglio veramente leggere un racconto del genere. E comunque non credo sia impossibile. Guarda Lynch, ha creato una mini-serie su una famiglia di conigli ed è riuscito a creare un senso di disagio e alienamento incredibile. Quindi penso proprio che non sia impossibile.

    Piace a 1 persona

      1. ma figurati non diciamo eresie, io mi diverto a partecipare ai tuoi concorsi o ad altre cose, scribacchiando quello che mi viene in mente sul momento……tutt’altra cosa da essere uno scrittore!

        Piace a 1 persona

      2. Dai dai, io lunedì credo un racconto horror di almeno 2 cartelle basato sui conigli, ma provaci anche tu! daidai sono curioso di vedere il tuo approccio (ok, sempre che ti vada)

        "Mi piace"

      3. Ahah è stato definito genere mommy porn quell’erotico non così spinto, descrittivo il giusto, ma non così espliciti nei contenuti… un po’ com 50 sfumature per intenderci. Personaggi che sono davvero romanzati, finali in fondo positivi, quasi edulcorati. Fiabe con un po’ di sporcacciate insomma.

        "Mi piace"

      4. Vero verissimo, Bob è la dolcezza pura, ma è bello variare genere, e quello mi mancava. Ho scritto fantasy, fantascienza, horror, quello mi mancava! Bisogna sperimentare no? Certo… non è che ho la capacità dei grandi… no.

        "Mi piace"

      5. Ah, no no mi riferivo alla saga di Twilight. Continuo a chiedermi se tutto il seguito di queste saghe non sia originato dalle vendite USA, che poi trascinano gli altri mercati.

        "Mi piace"

      6. quella non è trasgressione soft, quella è sottomissione della donna alle disparate voglie dell’uomo, non vedo perché per fare erotismo si debba abbinare la sottomissione della donna, con legamenti vari e cose simili

        Piace a 1 persona

  2. Il conigliorror non credo sia così poco usato: per esempio, ricordo che, in Dylan Dog, uno o due albi a tema conigli assassini c’erano (erano conigli cartoon). E se sono apparsi in Dylan Dog, 99/100 si sono visti da altre parti in precedenza.

    Qua e là, mi è capitato di trovare conigli pericolosi in storie non horror, come il coniglio assassino dei Monty Python, la sua copia in carta carbone di un episodio di Xena o il fetentissimo coniglio del videogioco Dragon’s Crown, che scatenava uragani e “oneshottava” avventurieri da sopra una pila di cadaveri alta quattro metri 😛

    Tutto ciò che è concepito come innocente si presta a una revisione horror (vedi i bambini). Il problema è farlo bene o in modo originale.
    E mo’ vado a leggere l’articolo che citi ^^ grazie per la segnalazione!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...