Come gatto e canicola

La compagnia di amici si radunò sotto le tende da sole, che per questo motivo smisero di fare ombra, lasciando allo scoperto i giovani e un gatto di gomma, che presto fu squagliato dalla canicola, in fondo suo nemico naturale. Come fu naturale per quel gatto di plastica fare le fusa, del resto con quel caldo, alla compagnia, che però non lo accarezzò, troppo liquefatto.
Come gli amici della compagnia se ne andarono, le tende ripresero a compiere il loro dovere in solitaria, ma ormai il gatto di plastica* fusa, seppur non più colpito dai raggi del sole, non potè tornare alla sua forma. La canicola aveva avuto ragione scaldando quel gatto di gomma, sotto le tende da sole, che non avevano più compiuto il loro dovere, almeno per un po’.


Purtroppo il gatto di gomma non ce l’ha fatta. Si è fuso con l’asfalto, tra l’altro non drenante. Ma questa è un’altra storia.

*quindi gomma sintetica

11 pensieri riguardo “Come gatto e canicola

  1. Questi racconti mi piacciono davvero moltissimo, perché hanno un “non senso” che invece il senso l’hanno eccome 😉
    P.S.
    la canicola dovrà stare attenta perché si sta avvicinando l’acchiappacanicola con le sue nuvole e i suoi fulmini 😉

    Piace a 1 persona

    1. …oppure la mente in folle! 😀 😀
      Grazie!!
      Ps.: io aspetto ancora una delle tue interviste mitologiche! 😛 Dopo l’unicorno, sarebbe bello parlare con Orchi, Draghi e Driadi!

      "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...