Risultati del Concorso Bisarca 2022

Anche questa edizione del Concorso arriva al dunque, ai risultati. Come sempre niente potrebbe accadere senza la partecipazione del pubblico e dei concorrenti. I racconti hanno suscitato un mare di commenti, e questo già di per sé è positivo, e rende vivo il concorso. A tutti grazie, ancora una volta grazie.

Ma ecco i risultati

Primi a parimerito

Il motivo e Nemico orgoglio

si segnala anche, fuori concorso (e quindi non votabile ai fini della classifica)

La Maledizione del Grimorio Oscuro

Arrivederci alla prossima edizione 2023, e soprattutto pronti per il nuovo Crom Award 2022

43 pensieri riguardo “Risultati del Concorso Bisarca 2022

  1. Normalmente non apprezzo i premi ex-aequo perché tolgono forza ad una decisione a volte anche dolorosa (per me ad esempio lo fu, perché quando votai per il racconto di Silvia sapevo che stavo buttando giù dalla torre un racconto, come quello di Claudia, che aveva toccato in me corde personali ed estetiche molto profonde), ma certo che in questo caso sembra che il destino abbia scelto di premiare entrambe le concorrenti ed anche con una bel ventaglio di commenti…
    Che facciamo, Gianni, chiediamo tutti a gran voce che Silvia e Claudia escano dalla loro zona di conforto (guarda come sono le lingue straniere, delle volte… Traduci in italiano “comfort zone” e ti ritrovi qualcosa che ricorda gli angoli dei grandi magazzini vicini ad un distributore di caffè, bibite e snack…) e vadano avanti a scrivere?
    Sì perché ciò che hanno fatto prima non conta quanto quello che faranno da adesso in poi… 😉

    Piace a 4 people

    1. Lo spirito del concorso è quello di dare voce ai votanti, e nel regolamento il parimerito esiste. A volte non sono d’accordo nemmeno io, e quindi magari si potrebbe ricorrere al ballottaggio, oppure a un mini-racconto da aggingere, una specie di spareggio… è da valutare.

      Piace a 2 people

  2. In realtà c’era un altro racconto candidato che i “poteri forti” non hanno voluto pubblicare ed anche il nostro Gianni ha dovuto piegarsi a questo dictat…
    Voglio denunciare questo fatto gravissimo, perché era una metafora sul nostro sistema di signoraggio bancario e che raccontava la storia di Monadonia, un ridente staterello indipendente nel mar Mediterraneo: quel piccolo paese viveva in modo florido ed assolutamente autarchico, senza import o export, finché gli stati confinanti, invidiosi ed indispettiti dal suo non volersi piegare alle regole comunitarie, gli imposero di coniare una nuova moneta, il “burronio” ovvero una moneta nazionale interamente fatta in grasso butirrico alimentare, che quando si usciva di casa la mattina andava spesa in fretta prima che si sciogliesse del tutto, azzerandone il valore; dopo qualche anno, la troika europea spinse affinché il parlamento di Monadonia promulgasse una serie di leggi liberticide che proibirono di fatto ogni procedura di raffreddamento e congelamento del burronio prima di uscire di casa e limitarono alle sole banche la possibilità di stoccare le monete di burronio in celle frigo; crebbe il mercato nero dei congelatori e dei raffreddatori stradali clandestini (persone che giravano nascondendo delle scatolette di legno con dentro del ghiaccio) e nacque anche una rete popolare di supporto, come una sorte di resistenza politica al calore perpetrato dai governi di coalizione; molti cittadini cominciarono per la disperazione a cucinare ogni sera usando le monete che non avevano avuto modo di spendere, aumentando il numero di cardiopatici nel paese; con l’aiuto di Greenpeace si ebbero anche manifestazioni di piazza con ragazzi stranieri che buttavano contro la polizia pastiglie di azoto liquido, creando macchie di freddo…
    Il racconto era lungo solo mille pagine e conteneva anche canti di rivolta ed odi al colesterolo (scritti in monadese originale, rima baciata e traduzione con testo a fronte, tipo quella rottura di palle dei canti dei nani in Tolkien), ma per un “cavillo” (troppo lungo! Figurarsi!! Era più corto delle pagine gialle di Shangai…) Gregoroni non l’ha voluto pubblicare…
    Chissà se in futuro il libero popolo di Monadonia avrà il suo riscatto!
    Forza Monadonia!!!

    Piace a 4 people

      1. Mi sono autocensurato…
        Dopo aver letto il tuo commento ero partito per la tangente, immaginando una versione Rai con Luca Zingaretti nei panni del capo della resistenza dei liberi refrigeratori, una fiction Netflix con un monadonese che sviluppava il super potere del congelamento, un serial britannico BBC con una donna dei servizi segreti monadonesi che fa il doppio gioco per i raffreddatori clandestini, un procedural della Fox con un agente della FBI statunitense di origini monadonesi che sgomina i trafficanti di burro sul territorio americano e poi andavo avanti con degli esempi molto poco politically correct alcuno dei quali potevamo seriamente offendere qualcuno… E così mi sono fermato…

        "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...