Case editrici di riferimento — Deliri letterari

Faccio pubblicità a questo blog di un’amica, che parla di lettori e libri. Li intervista pure, i lettori, forte!

Nel panorama delle case editrici italiane, che sono un fantastiliardo, non è così facile destreggiarsi quando si è a corto di idee e letteralmente non sappiamo a quale santo votarci, in particolare quando nella contingenza del momento non abbiamo qualcuno a cui poterci rivolgere per un consiglio adeguato. Ne ho avuto la riprova qualche mese […]

via Case editrici di riferimento — Deliri letterari

 

Annunci

Una domanda estiva

punto-e-virgola_000Uno degli immancabili oggetti di lettura del tempo che fu, furono i libri game. Li ricodate?
So che nessuno ammetterà di averli trovati divertenti, come nessuno dirà che si è immedesimato, temendo di venire giudicato “individuo dalle facili letture” anche perché, diciamocelo, erano quasi dei racconti da Dungeon Master o giù di lì, ovvero delle descrizioni di luoghi e situazioni tali da permettere una scelta al lettore\giocatore. Tuttavia erano anche un buon modo di passare qualche ora, anzi, alcune delle interminabili ore trascorse sotto l’ombrellone, quando si attendeva l’ok di mamma per entrare in acqua. Col libro game passavi alla svelta le interminabili tre ore da lasciare trascorrere, come pena per avere fatto merenda con la focaccia allo zucchero, un sottile strato di pastella fritta (credo) ricoperta da un velo di zuchero.
Altri tempi, ora si cena immersi in acqua nei locali più fighi, le mamme italiche non lo avrebbero mai permesso.
Torniamo al libro game, e alla domanda iniziale: li ricordate? E soprattutto ne avete mai scritto uno? Se non proprio un libro, almeno un racconto. E’ una curiosità estiva, nata dal post di Tersiteblog, non è colpa mia quindi, incolpate lei!

BLOG E REBLOG — Evaporata

Un post così si può solo ribloggare! 🙂 Anche perché un po’ lo sento mio, sebbene sia suo.

Ultimamente mi trovo spesso a rebloggare post di autori trovati girovagando sul web. Persone con argomenti più interessanti dei miei (o che credo tali), oppure che espongono temi che vorrei trattare io ma, non avendo le conoscenze adeguate, evito per non incorrere in clamorose gaffe o inesattezze poiché, per abitudine, parlo solo ed esclusivamente esprimendo […]

vai all’articolo BLOG E REBLOG — Evaporata

Malbasento

sfondo_malbVi segnalo ben volentieri questa raccolta che l’autrice ci mette a disposizione. A lei grazie.

Prima raccolta compiuta di alcune estensioni poetiche, scritte fra il 2015 e il 2018. Fatta eccezione per un testo retrodatato, che nasce dalla stessa radice.
Ci sono silenzi tali per cui anche l’acqua fa rumore. Luoghi umani che opprimono l’azione e l’intelletto. Ci sono i disastri ambientali perché ci sono i disastri umani.
Ve la consegno, semplice e nuda, in forza di quella verità pratica tanto folle quanto necessaria.

Link >> Malbasento

Come ogni cosa offerta, si corre il rischio che venga dimenticata in un cassetto, non fatelo.