Bagni Penali

Ribloggo questo lungo post delle Cronache, come sempre un esempio di scrittura totale globale! Grande Kasa.

kasabake

Suddenly, this Summer…


Titolo-Capitoli In-Piscina

Non sono morto, ma solo scomparso. K”, declamò l’ottanquattrenne attore londinese, leader carismatico della vecchia e della nuova SAG, scandendo in modo enfatico le poche parole scritte a mano, scarabocchiate in fretta, con una penna a sfera dall’inchiostro blu.
E questo è tutto.” Concluse mestamente Michael Caine.
Dopo settimane di silenzio assoluto, il nostro Kasabake ci ha lasciato solo questa frase, lasciata per noi sul tovagliolo di carta di uno dei pub gestiti dalla SAG”, commentò poi, parlando a solo beneficio del suo unico vicino di panchina, un altro straordinario ed attempato interprete britannico, di pochissimi anni più giovane, ma dal volto maggiormente segnato da significative rughe di vecchiaia e di espressione, che da molto tempo, oramai, avevano reso il suo volto un’icona di fascino e mistero, specie al cinema, nei ruoli di Magneto e Gandalf e per ultimo persino in…

View original post 3.416 altre parole

Wall of info ovvero: operazione pigrizia

Adesso che ho ahimé tempo zero e non riesco a stare sul pezzo qui sul blog, quindi non riesco a leggere i post delle centinaia di blogger che leggo. Che ne dite se demando a voi di dirmi cosa fate così mi organizzo in sessioni di lettura a tema?
Chi vuole può contribuire andando a questa pagina [link] inserendo il pin 2020 (così non dovrebbe venire letta da robot)

SE avete voglia, potreste aggiungere un messaggio sotto del tipo
Nome blog, di cosa si occupa brevemente, link non diretto
Esempio:
ilperdilibri, scrittura creativa, link: ilperdilibri(.)wordpress(.)com

Attenzione, non mettete il link diretto usate le parentesi tonde come nell’esempio qui sopra!! Evita che finiate in spam e che veniate listati con troppa facilità.

Partecipate solo se non vi scoccia! 🙂

 

2020

Memento mori: esplorazione urbana e carcasse del recente passato

Questo post mi ha ricordato cose di 10.000 anni fa circa! L’esplorazione di case abbandonate, di ruderi e di cimiteri. Da piccoli si è delle verie furie… poi si cresce e … Vabbè leggete leggete.

Fortezza Nascosta

L’inizio dell’estate è l’INFERNO. Il lavoro si ammonticchia in colline di orride incombenze, frana in rivoli di melmoso ritardo, si stratifica in speranze schiacciate e occasioni perse.

Per i 2 giorni di vacanza annui che mi riservo ho quindi optato per una spedizione in tema: niente campi vichinghi, niente rievocazioni, ma esplorazione urbana! La bellezza della putrefazione per ricordarmi che l’esistenza è un inutile susseguirsi di affanni votati al decadimento. Les sanglots longs des violons de l’automne eccetera.

Dark Lord of Averoigne – whose windows stare On pits of dream no other gaze could bear!

Avete presente quando a 12 anni andavate a ficcanasare nelle case abbondante del quartiere?

Roba da ragazzini.

Poi si cresce, e si mette la testa a partito. E si comincia a cercare ruderi degni di visita.

La prima creatura è un villone a tre piani con torretta. Fu costruito nel 1881 da un…

View original post 1.937 altre parole

 

Il blog va da sé… nel senso che nonostante me lo si legge! 😀

Sono arrivato ai 500 followers, un risultato non da poco, visto il tenore dei post che di solito rilascio, soprattutto visto il tempo medio tra un’iniziativa ed il suo svolgersi! Ma del resto è anche vero che non mi piace fare le cose di fretta… E’ per questo che sto leggendo con calma tutti i racconti che mi sono stati indicati >> QUI << e di cui farò post separati dove li "racconterò" a modo mio.

Ma ora Musica!
 

Qualcosa di leggero..

Questa band (gli Opeth) mi ha sempre ricordato gli anni ’70… per l’esattezza mi ha ricordato e mi ricorda certa prog usata spesso nei film horror molto in voga in quel periodo. Era musica spesso così bella da rendere alcune pellicole così così dei veri film di culto.
Ora qui siamo in un contesto e in un mondo diverso, quartant’anni passano, però certe sonorità e riff be’, mi riportano a quei periodi… che per altro non ho vissuto che indirettamente, dopo!

Quindi se un giorno deciderete di ripercorrere il filone pseudo-horror mettete in cuffia, insomma ascoltate, anche questo gruppo! Qualcosa vi lascerà. 😉