Reblog – L’impatto dei cambiamenti climatici in un’opera digitale alla Fondazione Cartier

Dal blog di Barbara Picci, questo interessante “colpo d’arte”

Fino al 10 novembre i giardini della Fondazione Cartier di Parigi ospitano un’opera digitale molto particolare che mostra gli effetti del cambiamento climatico sugli alberi della capitale francese. Si tratta di “Symbiosia“, un’opera digitale realizzata dall’artista olandese Thijs Biersteker in collaborazione con lo scienziato italiano Stefano Mancuso. Affiancando la propria attitudine verso problematiche sociali e […]

 

Vai all’articolo L’impatto dei cambiamenti climatici in un’opera digitale alla Fondazione Cartier – Barbara Picci

Mimica, e mica è facile

Qualche tempo fa ho avuto modo di analizzare un grande film di avventura degli anni ’80 ovvero Chi trova un amico trova un tesoro, ebbene, il mitico film in questione contiene delle perle di mimica; ad esempio cito la scena quando Anulu sfida Charlie e Alan (Bud Spencer e Terence Hill ).

Si passa dal viso di Anulu ingrugnito, mentre l’occhialuto sciamano lo benedice
Alla madre di Anulu, nonché principessa dell’isola, che pur considerandola una sciocchezza ‘sta cosa della sfida, deve accettare le tradizioni
E poi la sequenza in cui Charlie segnala ad Alan di andare lui, tanto l’altro è poca cosa, gli dai du’ botte e via… Magnifico.

Potrei continuare per pagine e pagine solo per descrivere l’espressione di Charlie mentre Anulu lo provoca agitando la sua spada di legno e via via quindi vabbé vi agevolo il filmato

Tutto questo per dire cosa? Che la parte difficile nel raccontare è far parlare i gesti; descrivere un’alzata di spalle, uno sguardo, rende credibile ciò che si sta raccontando, molto più che cento dettagli.

Non c’è solo la mimica, ci sono anche i personaggi stessi, specie nei racconti o film seri che siano; quante volte il cattivo di turno è sembrato uscire da un film di Bud Spencer e Terence Hill come il grande K1?

https://www.youtube.com/watch?v=bvZd92N9Wtc”>https://www.youtube.com/watch?v=bvZd92N9Wtc

Quante volte anche i buoni sono sembrati il personaggio di Terence in Due super piedi quasi piatti (Ci ho le pallottole nel sangue, io!)

Ma voi voi? Che ne pensate?


 

Parlando di cose serie sono stato nominato da Stephy di Unblog un po’ così (si clicki qui sotto)
Nomination

Anche in questo caso ringrazio assai per avere pensato a me e prometto di provvedere il prima possibile e come sempre con precisione. Sono molto indietro con quanto volevo fare, non ho neanche parlato di Plutone mannaggia! 😀

 

Grande Tecnologia e Antichità

Carissime e carissimi,
scrivo l’ultimo post (di quest’anno) per segnalare due eventi che mettono la tecnologia al servizio dell’archeologia e soprattutto dei visitatori. In particolare: durante l’esposizione presso il museo Etrusco di Villa Giulia (Roma) vi sarà uso di immagini per collegare ed integrare il percorso museale con alcuni tra i più famosi reperti del  Museo della storia di Bologna e, inoltre, il museo Bolognese arricchirà la propria esposizione con la forma olografica del sarcofago degli sposi del museo romano. D’accordo, non è ancora il “ponte ologrammi”…

Il rimando è al sito della Direzione Generale per le Antichità

particolare_et01
Data inizio 23/10/2014
Data fine 22/02/2015
Roma presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Data inizio 25/10/2014
Data fine 22/02/2015
Bologna presso il Museo della Storia di Bologna

E a tutti buon anno nuovo