Considerazioni sulla Bisarca 2019

Il concorso Bisarca è iniziato da poco più di 24 ore e già ci sono stati tantissimi contatti, commenti, letture. Più di mille, un successo per un piccolo blog. Il merito va agli autori, che hanno saputo sfruttare i 750 – 1.500 caratteri a loro disposizione in modo delizioso.
Ciò che però è stato stupefacente, almeno per me, è l’interazione lettore-autore. Leggendo i commenti e le risposte ai vari racconti, mi sono reso conto che ciascuna delle opere ha stimolato la fantasia, l’approfondimento, da parte dei lettori. E tutto ciò è davvero bello.

Quindi? Quindi si prosegue… c’è ancora tempo per leggere, PRIMA di votare. La votazione sarà possibile solo dal 2 novembre in poi, e in un post di prossima pubblicazione, spiegherò bene come.

Importante per avere diritto al voto, occorre leggere e commentare tutti i racconti.

E qui di sotto i racconti (ho sparigliato la lista, sempre col metodo dei foglietti in una tazza).

VIVERE,
La mia settimana,
L’amore ai tempi di Super Mario,
Rotelle,
Verso la Luna,
Portami a casa,
Vampiri,
Natura e desideri,
Chutzpah

[link al regolamento].

Bisarca 2019 – i racconti

Siamo nella fase calda del concorso, finalmente i racconti si possono leggere. Ancora votare no, ma leggere e commentare sì.
Ricordo a chi volesse votare, che deve lasciare un commento, un vagito, un segno, sui racconti, e leggerli tutti. [regolamento]

Ma eccoli nell’ordine pseudo casuale dell’altra volta.

Natura e desideri,
L’amore ai tempi di Super Mario,
Portami a casa,
Vampiri,
Verso la Luna,
La mia settimana,
Chutzpah,
Rotelle,
VIVERE

Clickate sui titoli per scoprire i partecipanti. Buona lettura.


Ho cercato di inserire il nome dell’autore nella forma più simile a quella che avevo ricevuto in email.

Presentazione dei titoli, Concorso letterario Bisarca 2019

E come promesso ecco la lista degli elaborati in corsa per il concorso.
Che dire, mi sono divertito davvero, anche nel vedere come avete sfruttato fino all’ultimo byte dei 1.500 caratteri a disposizione.
Qui sotto ecco la lista in ordine sparso*.

Natura e desideri, L’amore ai tempi di Super Mario, Portami a casa, Vampiri, Verso la luna, La mia settimana, Chutzpah, Rotelle, Vivere

Ci rivediamo il 26 ottobre, dunque.


* non ci crederete ma ho messo i titoli in altrettanti foglietti e li ho pescati da una ciotola da cui li ho pescati. No, i fogli li ho appallottolati, non li ho inseriti nei contenitori delle sopresine Kinder, anche perché saranno secoli che non ne mangio uno… Ma potrebbe essere un’idea per il futuro.

Le regole sono regole…

Perché ancora non sono stati pubblicati i racconti partecipanti al concorso Bisarca? per via dell’articolo 4 del regolamento, paragrafo a, ovvero:

Articolo quattro – pubblicazione sul blog dei racconti.
a. Dopo dieci giorni dalla chiusura della finestra per l’invio, i racconti che hanno superato la prima scrematura, saranno pubblicati su questo blog in pagine separate e resi disponibili per la lettura. Verrà poi pubblicato un post di riepilogo, contenente i link a dette pagine.

In effetti bastava meno tempo, per molti motivi, il primo perché la qualità dei racconti è ottima, il secondo è che avevo calcolato centinaia di pagine da leggere, ma la lunghezza era di massimo 1.500 caratteri… Va be’ l’edizione 2019 è, giustappunto, di prova.

Oramai devo aspettare il 26 ottobre, le regole non le posso infrangere (anche se le ho scritte)… Spero che l’attenzione sul concorso non cali troppo, l’edizione 2020 sarà più immediata.

Ma ora un filo di musica…

Iron Maiden performing – Wasted Years from ‘Maiden England 88’

.

Ottimo ottimo ottimo

I racconti che sono arrivati per il concorso Bisarca sono favolosi. C’è di tutto un po’, ma soprattutto c’è la qualità. Davvero ottimo ottimo ottimo.

Sabato tarda mattinata (dopo abbondante colazione*) verranno presentati e, dopo un breve periodo per consentirne la lettura, saranno aperte le votazioni.

Come detto, potrà votare solo chi avrà almeno dato un commento a ciascuno.

Non resta che attendere.

 

*cipolline marinate in olio e pepe, un ovetto affrittellato con giusto due fette di pane integrale, frutta secca, aranciata e magari una passata di ceci, che fa sempre bene.

Stop al tempo!

Finisce ora in questo momento la finestra di tempo per inviare i racconti partecipanti al Concorso Bisarca 2019.

Chi non è riuscito in tempo, può partecipare al concorso 2020.

Da adesso vengono analizzate le opere di tutti i partecipanti, che verranno inserite nei più comuni correttori ortografici.