Bob l’orso da colorare puff

copertina-bob4020Ok, direte che la montagna ha partorito il topolino… Beh qui forse il topolino a partorito la formica va’ che è meglio… però ho molte scuse: le locuste, i monsoni, mille altre cose, impegni vari… Beh alla fine – e con molti meno disegni di quanto avevo preventivato – ecco la prima versione (decente?) di Bob l’orso – i racconti d’inverno da colorare.
Ora che ci penso forse era meglio dire che il topolino ha partorito l’orsacchiotto… Chissà che dolore!

Per quanto riguarda lo stile ho cercato di mantenerlo il più infantile possibile soprattutto nei disegni, per renderlo un poco più colorabile.

>>  qui la copertina <>  qui il racconto   <<

Dovrebbe essere tutto editato a 300dpi, più o meno, così se qualcuno se lo vuol stampare…

Nota.: per la composizione di copertina e pdf è stato usato il tool on-line di Lulu.com, tra l’altro il template della copertina è uno di quelli disponibili. Lo dico perché bisogna dare a Lulu.com quel che è di Lulu.com.

Tempo tiranno…

bob_riccio_bosco_mix… Il tempo è davvero tiranno ultimamente ed infatti, pur cercando di ritagliare un po’ di minuti per finire la versione di Bob l’orso da colorare, ancora non son riuscito a disegnare alcuni dei suoi amici.

Mancano ancora i piccoli riccetti, il corvo, il bruco e la civetta, oltre al nostro potentissimo Gufo!

Ringrazio anche FulviaLuna di Tuttolandia che mi ha taggato >> qui <<

 

Notizia flash

Il post attuale era programmato per domani alle17.45 però ho pensato che fosse meglio anticipare. Non c’è un motivo particolare, ho solo pensato che trattando molti argomenti e molte occasioni forse era meglio agire d’anticipo.

controllo_remoto_cvrPartiamo con l’uscita di Controllo Remoto, di Domenico Mortellaro, un thriller psicologico dai risvolti inquietanti. Un po’ come piace a me, spero piaccia anche a voi.

unaragazzacomeme002tricolis_Andiamo poi di nuovo a parlare del libro Una ragazza come me di Sara Tricoli, che non finirò mai di elogiare. Brava ragazza davvero. Ne ho già parlato ma mi fa piacere ribadire.

kasa_gatherParliamo poi del racconto – colossal che Mastro Kasabake sta portando avanti, tenendo a bada frotte (e fior) di scrittori e bloggers, impegnati contro il Male! No dico, un mega racconto on-line a 20 mani! Un vero blog – movie arrivato al settimo appuntamento.

be0055Andiamo poi a pubblicizzare l’ultima disfida che si è tenuta qui. Non finirò mai di ringraziare chi ha partecipato con il giusto spirito e cioè la seria ironia. Solo grazie a tutti, il B+55 è stato divertente (come già il 140)!

Featured Image -- 3313E poi chi vuole può provare a partecipare ad un interessante iniziativa editoriale. E’ nata la rivista l’Approdo partita proprio questo settembre.

Termino con? Beh può bastare per il momento direi… Oh, giusto è da un po’ che nessuno parla di Eros! No non il cantante… 🙂

-3 giorni all’arrivo di Bob l’orso da colorare… io mi sto divertendo… ma in effetti dovrei fare più pratica con la tavoletta grafica! Mannaggia.

Un ultima cosa e poi…

Un ultima cosa e poi…

bear_head000Qualche tempo fa è iniziata l’avventura di Bob l’orso, dei suoi amici e dei suoi preparativi per il letargo. Il sonno è stato abbastanza tranquillo, e oggi è terminato, come è terminata la raccolta dei racconti invernali del piccolo – grosso orso!

Se vi va >> clickate qui << Oppure sul disegno dell’orso.

 
Anche in questo caso, come un ciclo termina, un po’ spiace… Ah, tra un po’ ne farò una versione con disegni da colorare… 🙂

Brevi brevissime quasi minuscole

piu180_000Di normale cerco di ringraziare tutti coloro che si iscrivono al blog, ma devo dire che in questi ultimi due mesi sono rimasto indietro come non mai. Davvero non pensavo di ricevere oltre 180 adesioni … Beh, grazie e per ringraziarvi ulteriormene, informo che a breve posterò un nuovo, spero simpatico, racconto di Bob l’Orso e – per mio diletto – la sua versione disegnabile! Che poi capirete cos’è!

[Vai da Bob]

Ma ora un piccolo inizio del suo uscire dal letargo

Bob era appena uscito fuori dalla tana che lo aveva ospitato per l’intero inverno. L’aria era deliziosa, fresca e frizzante e … Aveva una gran fame! Gli mancavano le dolci bacche, i frutti e tutte quelle delizie che il bosco. Il borbottio del suo stomaco fece scappare via tutti gli uccellini lì intorno, sembrava un tuono!

 

Nel bosco

casetta-oscura-casettaCome ogni storia da brividi che si rispetti, non si può fare a meno di citare un bosco, il buio e una casa, meglio se disabitata.
Presto ci ritorneremo su, anzi presto ci ritorneremo dentro. Niente di veramente spaventoso, in realtà, salvo quella leggera inquietudine di un posto isolato e fuori dai normali sentieri. Alzare il naso e vedere le punte degli alberi svettare, sentire il cinguettio degli uccellini, sapere che poco più avanti c’è la strada eppure, eppure guardare l’ora e capire che preso il sole tramonterà. Presto presto perché tra poco farà buio. Direbbero i saggi, consiglierebbero i più,… però perché non andare a vedere cosa si nasconde dietro quelle vecchie mura? Vi è mai capitato di tornare che era già tardi e di essere scappati a perdifiato da una situazione paurosa?

Bob l'orso

Bob l’orso

Ma nel bosco si possono trovare anche creature delicate e soffici come Bob, col suo muso paffuto ed i suoi occhi leggermente socchiusi dietro folte sopracciglia ed il codino a palla di pelo, che presto si sveglierà (in fondo la primavera è arrivata) e si metterà in cammino per cercare frutta e radici.
Tra le altre cose Bob avrà un volto da disegnare, così come i suoi amici ricci, gli alberi, il corvo sul ramo, la civetta e il lupo e tra un po’ anche un’istrice raffreddata, non appena si degnerà di arrivare.
Nel frattempo ho creato un unico file per chi volesse scaricarlo in formato ebook (clicka qui).

Ps questa storia di Bob mi sta scappando di mano, tra un po’ sarà lui a scrivere per me…

LiebsterOh, giusto dimenticavo! E’ periodo di premi aprile. Ecco un altra nomination da parte di Violeta, qui le sue domande e le mie risposte! In questo mese è già il secondo son molto lusingato. Grazie davvero.

Sempre in ritardo, …

 

Continua la sequenza con cui parlo delle cose di cui parlo (evvabbè) e vi segnalo in ritardo il disegno di Affy. Mi ero ripromesso di farne un post, di ringraziarla, me l’ero segnato perché ero in movimento e non potevo fare molto, poi però … come sempre accade, mi dimentico, le giornate scorrono veloci … Ma son scuse. Rimedio ora.

Palline spinose>Qui <  il suo post e… che dire grazie.

Qui sotto, per completezza – il post di oggi, che risultava incompleto!

Continua a leggere “Sempre in ritardo, …”

Ancora lui, anche in radio!

La mia felicità sta crescendo di minuto in minuto. Sentire raccontare dalla bella Evaporata il racconto di Bob l’orso, mi ha letteralmente galvanizzato!

Dalle frequenze di WipRadio.it la sua calda voce ha raccontato la fiaba dell’orso !

logowipradio

Che vi devo dire, sono lusingato, perché sentire leggere da altri, per giunta in radio, ciò che si scrive è una grande soddisfazione e beh, credo che dovrò quanto prima scrivere una seconda storia di Bob, anche solo per sapere dove è finito il corvo. Se clickate sul logo della radio qui di fianco accedete al podcast!

 

Se si ingrassasse di soddisfazione, in questi giorni avrei toccato i 120Kg! Grazie Evaporata, grazie a Wipradio.
Ragazzi che storia! Son veramente grasso di soddisfazione.