Il pezzo mancante…

puzzle0000

Qualcosa è andato storto nel copia incolla di alcune settimane fa e dalla pagina del download di Emma manca l’ultima parte di “I Cani delle Tempeste”.
Vabbè ho colmato ora il problemetto… Se volete è scaricabile [QUI]

A presto per il seguito sui nostri amici archeologi.

Ultimo contributo per Emma e Challenge letteraria day two

pericolo_genericoUltima tappa per la serie di racconti di Emma la Strega, suddiviso in 4 libretti (e 20 appuntamenti)…
La conclusione è come al solito [a questo link] mi scuso già per non essere ancora riuscito a fare gli epub, ma intanto il PDF è scaricabile. Sono passati molti mesi dall’inizio della condivisione, che dire: io a scriverlo mi sono divertito, voi a leggerlo non so. 😉 Beh fatemi sapere, anche se abbandonate la lettura ovviamente.

Mentre Exomars si avvicina a Marte [la prima foto] … cos’è Exomars? Ne parlai [qua].

E per finire parliamo di Challenge letteraria day two

E’ un tour iniziato [qua] e di cui ringrazio ancora Chez che mi ha nominato. Come sempre scegliere per me non è semplice affatto, stavolta tra l’altro mi sono dovuto rileggere velocemente (che ci crediate o no) 2 libri per intero. Vado di secondo giorno di citazioni.

Gandalf da Il Signore degli Anelli.
“Peccato? Ma fu la pietà a fermargli la mano. Pietà e misericordia: egli non volle colpire senza necessità. E fu ben ricompensato di questo suo gesto, Frodo. Stai pur certo che se è stato grandemente risparmiato dal male, riuscendo infine a scappare ed a trarsi in salvo, è stato proprio perché all’inizio del suo possesso dell’Anello vi era stato un atto di pietà.”

Shadak da “Druss la Leggenda”
“Fardelli che separano gli eroi dai furfanti”

Tucker Max da “Spero che servano birra all’inferno”
“…è possibile essere una persona peggiore di me senza infrangere la legge?”

Il nono

splattissimoE siamo a nove, nono e penultimo appuntamento con questo raccontone che è Emma … Che dire siamo vicini alla fine, cioè voi siete vicini alla fine (ammesso e non concesso che qualcuno l’abbia letto! 😀 )

Clickate qua allora

 

ps.: volevo mettere un brano musicale ma, tra quelli che volevo o potevo scegliere, tra i vari canali youtube non ce n’era uno che non fosse accompagnato da immagini assurde, o troppo sdolcinate o perfettamente inutili, e siccome non mi va di aprire un canale mio… Niente, nessun brano qui. Ascoltatevi Taurus II di M.Oldfield in separata sede, se volete, oppure qualcosa dei Modena City Ramblers che fa sempre bene! 😀

Che c’enra il pomodoro? NIENTE!

I cani delle tempeste è al sesto pezzo e poi un crimine…

Siamo giunti al sesto appuntamento con il racconto I cani delle tempeste, che vede per protagonista la piccola Emma e a questo punto, mi urge domandare cosa ve ne pare. Non credo che sarà stato letto da decine di migliaia di affezionati fan, ma a qualcuno magari è piaciuto e, la domanda a questo punto è: voi avee mai scritto fiabe per vostri nipoti, figli di amici e simili? E come è andata? Vi hanno sbattuto il biberon in faccia? Ogni volta che vi presentate scappano in camera loro e si isolano con Death Metal in cuffia?

Per chi volesse tirar giù il 6° elemento qui sotto il link

emma-download_green

 

E ora un po’ di musica leggera

 

Reblog 3° pezzetto de…

Per via di un link sbagliato reblog di 3° pezzetto dei cani delle tempeste e altro

Il tempo il tempo, scarseggia sempre e infatti questo articolo è mozzo, non ha la parte dove avrei dovuto illustrare il mondo della fantasia e cioè di come si vedeva la realtà da bimbi,… Quindi passo a :
Didimo, Cal l’ha pubblicato (Yeah) ma lui già pubblica da un bel po’!didimo_b2

Come sempre per scaricare i componenti di Emma, clickate qua emma-download_green

E inoltre un’altra esordiente (anche qui si fa per dire… visto articoli, libri e racconti che pubblica un po’ ovunque)… Con Tranne il colore degli occhi.tranne002

View original

3° pezzetto dei cani delle tempeste e altro

Il tempo il tempo, scarseggia sempre e infatti questo articolo è mozzo, non ha la parte dove avrei dovuto illustrare il mondo della fantasia e cioè di come si vedeva la realtà da bimbi,… Quindi passo a :
Didimo, Cal l’ha pubblicato (Yeah) ma lui già pubblica da un bel po’!

Come sempre per scaricare i componenti di Emma, clickate qua emma-download_green

E inoltre un’altra esordiente (anche qui si fa per dire… visto articoli, libri e racconti che pubblica un po’ ovunque)… Con Tranne il colore degli occhi.

Nuovo inizio e un gran contributo

Alberi-pacco2Riparte la serie di giovedì (lo so è mercoledì ma domani sarebbe stato tardi) in compagnia di Emma, con I cani delle tempeste, ma non c’è solo questo da dire! Un nuovo inizio e un nuovo contributo da parte di Kasabake, che ringrazio e che cito, perché mi darà modo in futuro di parlare in un altro post della profondità e della maturità di alcune fiabe. Salto i convenevoli e vi invito a leggere quanto segue ripreso da un commento di Kasa stesso al precedente post.

Amo ogni forma di narrazione, sia quella orale, con storie che si tramandano di padre in figlio, dal sapore etnico e epico (a seconda delle circostanze e delle epoche), con anche le fiabe narrate dagli adulti ai bambini sul bordo del letto (in cui spesso, la fantasia, il ricordo e il gusto personale aggiungono pezzi alla storia originale o ne modificano in modo sostanziale lo sviluppo).

Continua a leggere “Nuovo inizio e un gran contributo”

Sfascicolando di streghe e magie

50percentoPreparatevi perché questo articolo parla di una parentesi molto lunga di tempo, è farcito di parentesi e ad un certo punto vi porterà in dote un mare di link. A cosa? Lo scroprirete solo leggendo questo post delirante.

Pensate ad un bambino, un po’ sfigato, un po’ reietto,  un po’ vilipeso da tutti, che si riscatta entrando in un mondo parallelo dove vive della avventure fantastiche, cavalca creature immaginifiche, sconfigge l’oscurità e incontra personaggi coloratissimi e divertentissimi (il tutto senza fare uso di droghe pesanti, pensa te la fortuna). Ci siete? Bene.

Il mondo:  il suo mondo è parallelo e fatto per lui! Che il mondo sia il parto di un libro magico, di una sua fantasia, di un armadio, che sia un effettivo mondo parallelo, tempo parallelo … poco conta: è fatto per lui e lui è il protagonista. A questo punto mi sono chiesto: “C’è qualcosa dove si possa effettivamente immedesimare una bimba normale?”

Me lo sono chiesto e l’unica risposta che mi sono dato è stata: forse il Labirinto del Fauno, però urka è tosto… forse l’altro labirinto famoso, forse forse la Bussola d’oro, ma il personaggio è davvero “vivibile”?  Mumble, chissà, magari no.

Alternative? Bambina vestita griffata, che sghignazza verso le telecamere (o verso il lettore) con tanto di risate di sottofondo per gag e battute, o vampira un po’ dark, ma in fondo buona… (c’è anche roba buona ma un filo fuori target d’età) e allora?

L’inizio. Non so se lo sapete e se non lo sapete lo saprete, il layout di questo blog, i colori, i temi e i toni, derivano da un progetto nato a metà del 2013 quando, per venire incontro alle esigenze (mie) di svago e le richieste (altrui) di divertimento, iniziai a buttare su carta (in realtà su file) una storia che avevo in testa da qualche mese. Che storia? Beh, mi era venuto un po’ a noia leggere dei maghetti primigeniti prescelti, o delle maghette con la battuta pronta e le risate in sottofondo, per le quali le regole non esistono – tanto sono i protagonisti – e allora mi sono detto: perché non fare una cosa esattamente uguale e poi invertire il tutto? 😀

Ed eccola. Terminata quasi un anno fa, c’è questa pentalogia suddivisa in volumi (miii) ovvero la storia di Emma**! Ho deciso di farne una versione a fascicoli (tipo inserto del giovedì) e di inserirla più o meno ogni giovedì (eh beh) in questo blog. Chi è Emma? Una persona normale, che vive in un mondo normale, con genitori normali! Niente traumi, niente schiatta imperiale, niente grandi nemici (e direte, che noia) ma tanto se li farà i nemici tranquilli.

Le mani avanti! Metto le mani avanti, perché questo lavoro è scritto da un me del passato, il cui stile era diverso e forse perfino troppo acerbo rispetto alla poca maturità tecnica di adesso… Ma se avrete voglia di capire di proseguire, troverete il racconto di quasi due anni e mezzo, vissuti intensamente!

E quindi eccovi il link, ad una storia se vogliamo un po’ inquietante, un po’ gotica, ma comunque per giovani e soprattutto senza parolacce (non è da me)!

Emma download page

Questa settimana vi do le prime pagine, poi via via il resto … staremo insieme per circa sei mesi… Siete contenti vero, imperdibile, già!? 😀


 

* era così anche per Superman e non mai capito cosa c’era di divertente a prendere in giro un finto imbranato di 1 metro e 95 per 100Kg… No dico, anche se è imbranato voi a Clark Kent lo prendereste per i fondelli?

** vi giuro non sapevo che nome dare al personaggio, Emma mi sembrava divertente, l’ho scelto così e poi dopo ho vito che ce n’erano dozzine…