Ultimo contributo per Emma e Challenge letteraria day two

pericolo_genericoUltima tappa per la serie di racconti di Emma la Strega, suddiviso in 4 libretti (e 20 appuntamenti)…
La conclusione è come al solito [a questo link] mi scuso già per non essere ancora riuscito a fare gli epub, ma intanto il PDF è scaricabile. Sono passati molti mesi dall’inizio della condivisione, che dire: io a scriverlo mi sono divertito, voi a leggerlo non so. 😉 Beh fatemi sapere, anche se abbandonate la lettura ovviamente.

Mentre Exomars si avvicina a Marte [la prima foto] … cos’è Exomars? Ne parlai [qua].

E per finire parliamo di Challenge letteraria day two

E’ un tour iniziato [qua] e di cui ringrazio ancora Chez che mi ha nominato. Come sempre scegliere per me non è semplice affatto, stavolta tra l’altro mi sono dovuto rileggere velocemente (che ci crediate o no) 2 libri per intero. Vado di secondo giorno di citazioni.

Gandalf da Il Signore degli Anelli.
“Peccato? Ma fu la pietà a fermargli la mano. Pietà e misericordia: egli non volle colpire senza necessità. E fu ben ricompensato di questo suo gesto, Frodo. Stai pur certo che se è stato grandemente risparmiato dal male, riuscendo infine a scappare ed a trarsi in salvo, è stato proprio perché all’inizio del suo possesso dell’Anello vi era stato un atto di pietà.”

Shadak da “Druss la Leggenda”
“Fardelli che separano gli eroi dai furfanti”

Tucker Max da “Spero che servano birra all’inferno”
“…è possibile essere una persona peggiore di me senza infrangere la legge?”

Manca il giallo…

giallo001Tra le possibili tipologie di post inviabili tramite la piattaforma gratuita di WordPress, quello che manca come colore di base è il giallo! Digressioni, immagini, video, citazioni… Hanno molti colori, ciascuno il suo, ma un  bel giallo no non c’è ed è un peccato. Va bè fatto questo perfettamente inutile preambolo, indico in questo post i blog che potrebbero se vogliono partecipare alla sfida delle citazioni, una tre giorni dove piazzare frasi che hanno colpito, che vi piacciono, che boh!
Intanto ringrazio Liza che mi ha nominato e poi rimando al link qui sotto per le citazioni da me scelte (non tutte letterarie in effetti ma oh, so’ fatto così) e sotto i primi tre blog che intendo coinvolgere, loro malgrado.

Challenge letteraria.Day one.

Ilmioblogpercaso
Giardinointeriore
MyMadDreams

La scelta dei su citati è nata dal dubbio, dubbio di non sapere chi scegliere, e allora ho guardato chi mi ha risposto nelle ultime ore ed ecco fatto.
Qui sotto ripropongo le citazioni da me indicate:

1 – La logica è solo la premessa della saggezza, non il suo epilogo. (Spock in Rotta verso l’ignoto)
2 – Perché di nessuno, di nessuno al mondo ti puoi fidare, né uomini, né donne, né bestie. Di questo solo ti puoi fidare. (Padre di Conan riferito all’acciaio).
3 – “Sono tornato come me n’ero andato, come uno sciocco” (Ged da Il mago di Earthsea)

Nota di servizio ho finito di leggere Ibrido e presto ne scriverò scheda. Mi sto trascinando un po’ di letture da settimane, ma il tempo è poco. Ibrido è interessante, soprattutto perché ambientato in Italia ed è coraggioso farlo, soprattutto per un fantasy.

140_a_manoCome già spiegavo in modo un po’ criptico nel precedente post, qualche tempo fa ho scritto una breve storiella in 140 caratteri. L’ho fatto così per partecipare giocosamente ad un concorso di cui, sono sincero, non ricordo niente… magari ho anche vinto (no, non credo, mi avrebbero scritto non vi pare?) ! Tuttavia, dopo il mio contributo ( qui ) mi avete risposto numerosi e competenti come sempre, creando ciascuno il vostro mini racconto in 140 caratteri, e perciò mi sono detto: perché non chiedere a chiunque di scriverne uno così da formare una sorta di mini raccolta di mini racconti?

Ed ecco le regole: scrivete un racconto di massimo 140 caratteri spazi e punteggiatura compresi, che abbia un senso compiuto ovviamente e che non lasci troppo in sospeso ma che proprio come un racconto abbia un inizio uno svolgimento e una fine, quindi scrivetelo qua tra i commenti e poi ribloggate o rilincate questo post sul vostro sito! Può partecipare chiunque, chiunque e libero di scrivere e propagare l’idea, se vuole! Non si vince niente ma potrebbe essere divertente discutere di quelli più interessanti. Vediamo cosa viene fuori 🙂

Direi che la cosa potrebbe avere una prima data di stop nel 30 giugno e quindi: VIA! 😉

Qui sotto di nuovo il mio contributo che deriva da un personaggio di un altro libro, diciamo che lo riassume:

Lei cercando la ricchezza, sacrificò l’amicizia e trovò il carcere; verdetto: ergastolo. Fatta uscire perché sapeva troppo fuggì a vita.

Musica a tema

Aggiornamento: loro mi hanno anticipato di 18 ore circa! Vabbè è uguale l’idea è ed esiste da più o meno quando esistono gli sms, twitter e via e via… Forse c’era già ai tempi degli egizi, con tanto di limite di 140 geroglifici di senso compiuto! 😀

 

Ancora 140 e perché no!?

300 – post non serio saltate pure!

300SMa se proprio non ce la fate e volete leggere, questo post è per festeggiare con ritardo, il 300 che si è iscritto al blog, premio per il quale non si ha diritto a niente, non dà nessun potere (e quindi nessuna respnsabilità) non serve praticamente a nulla ma rende implicitamente felici.

Il 300 esimo è: alessialia uno degli elementi del blog ilmioblogpercaso.
Applaudiamo la sua audacia nel leggere i post di questo blog! E la mia lentezza nel notificarlo…

E le domandiamo:

1 – perché è inciampata qua?
2 – ha letto qualcuno dei racconti qui presentati?
3 –  da 1 a 5 consiglierebbe ad un amico questo blog? Ok, quest’ultima non è seria… ma chiude tutte le survey dei siti professionali! 😀


Inoltre è stata pubblicata la parte 2 di Emma la strega [fai click qui]

Ma soprattutto, il post conclusivo per questo mese doveva essere quello qui sotto [oppure fai click qua!] ma mancavano da dire alcune cose!

Racconti dal passato Ah, giusto ultimo ma non ultimo Dama con il cappello mi ha gentilmente assegnato un premio! La ringrazio e rispondero quanto prima!!! In realtà più che il mio premio, che vale proprio perché me l’ha assegnato lei, date un’occhiata alle sue storie di magia.

 

 

Nel bosco

casetta-oscura-casettaCome ogni storia da brividi che si rispetti, non si può fare a meno di citare un bosco, il buio e una casa, meglio se disabitata.
Presto ci ritorneremo su, anzi presto ci ritorneremo dentro. Niente di veramente spaventoso, in realtà, salvo quella leggera inquietudine di un posto isolato e fuori dai normali sentieri. Alzare il naso e vedere le punte degli alberi svettare, sentire il cinguettio degli uccellini, sapere che poco più avanti c’è la strada eppure, eppure guardare l’ora e capire che preso il sole tramonterà. Presto presto perché tra poco farà buio. Direbbero i saggi, consiglierebbero i più,… però perché non andare a vedere cosa si nasconde dietro quelle vecchie mura? Vi è mai capitato di tornare che era già tardi e di essere scappati a perdifiato da una situazione paurosa?

Bob l'orso

Bob l’orso

Ma nel bosco si possono trovare anche creature delicate e soffici come Bob, col suo muso paffuto ed i suoi occhi leggermente socchiusi dietro folte sopracciglia ed il codino a palla di pelo, che presto si sveglierà (in fondo la primavera è arrivata) e si metterà in cammino per cercare frutta e radici.
Tra le altre cose Bob avrà un volto da disegnare, così come i suoi amici ricci, gli alberi, il corvo sul ramo, la civetta e il lupo e tra un po’ anche un’istrice raffreddata, non appena si degnerà di arrivare.
Nel frattempo ho creato un unico file per chi volesse scaricarlo in formato ebook (clicka qui).

Ps questa storia di Bob mi sta scappando di mano, tra un po’ sarà lui a scrivere per me…

LiebsterOh, giusto dimenticavo! E’ periodo di premi aprile. Ecco un altra nomination da parte di Violeta, qui le sue domande e le mie risposte! In questo mese è già il secondo son molto lusingato. Grazie davvero.

Ricapitolo

torno subitoSettimana finita, riepilogo le cose salienti e non tutte, perché un po’ me ne dimenticherò, come sempre mi accade ultimamente! Che sia l’età?

 

 

  • Mi hanno assegnato il Liebster 2016 [qui domande&risposte] su nomination di Isa
  • Decima e ultima parte di Emma la strega – Orrore a Lago Maggiore [Qui per il Download]
  • Cosa sto leggendo tra le nuove proposte [Qui la lista]
  • Una lettura intrigante [Ovvero imbattersi nell’eros]

    Avrò tralasciato di sicuro qualcosa… Ma voi cercate che ho rimesso la pagina del search nel menu qui di fianco.
    E ora vi lascerò senza post per un po’… Così vi riposerete! 😉


Partecipate al Book Exchange [qui il come]

E qui si nomina

keep-crom-and-crush-your-enemies-1

Ed ecco i nominati per il Crom Award, così a bruciapelo, in ordine puramente caotico…  Attenzione: essere nominati non implica la vittoria! Solo 5 alla fine trionferanno (e non vinceranno niente)!

Kasabake
Lapinsu
Yziblog
Lächeln
Evaporata
Lupokatttivo
Tersite
Vikibaum
ChezLiza

Lo so, ce ne sarebbero altri 100 che lo meritano (e che non sanno cosa farsene) ma dovevo scegliere. E’ stata dura ridurre a nove e solo nove i nominati, avrò 3 giorni per decidere i 5 da premiare!!! Son scelte difficili. Non invidiatemi! 😀

Qui il rimando a cos’è il CROM AWARD!

E ora buonanotte


 

(il racconto 179 è a 3/4… evviva!)

-15

keep-crom-and-crush-your-enemies-1

Mancano 15 giorni alle nomination del Crom Award 2016. Quest’anno sarà nuovo, con nuove regole e più bello.

 

Ma cos’è il Crom Award? E’ il premio ai blog più strong, più forti, più Cimmeri, più Barbarici… più! Vabbè s’è capito.
Dopo circa un anno dall’ultima premiazione il comitato degli Award si è riunito in sessione plenaria (vedi foto)

themounds

ed ha decretato un cambio nella formula della premiazione, che avverrà come segue:

  1. Il 26 dicembre 2015 verranno fatte le nomination ovvero 9 blog nominati
  2. Il 29 dicembre 2015 avverranno le premiazioni vere e proprie dei 5 migliori

In nessun caso verrà data una motivazione né per le esclusioni né del perché dell’assegnazione. Chi avrà questo importante riconoscimento potrù vantarsene con gli amici, con i parenti, stampare biglietti da visita e via discorrendo, è non vincerà niente.

Qui sotto il regolamento !

Chi dovesse vincere dovrà rispettare questi punti

  1. Selezionare nove blog e nominarli, meglio se con un post ma va bene farlo anche solo col pensiero o a voce.
  2. Dopo attenta valutazione, dei nove sceglierne solo cinque e non più di cinque, quindi farne un post.
  3. Il blog premiato dovrà festeggiare: come minimo bere da una coppa di bronzo, combattere con spade a due mani, leggere fantasy di quella dura, mandare al diavolo chi non ci sta bene, affrontare serpenti di quindici metri, cavalcare nel vengo e via discorrendo…
  4. Cosa dire a chi ci ha premiato? Niente, qui non si rigrazia nessuno, tanto Crom per primo non ascolta. Si deve però mettere il link a chi vi ha segnalato a Crom e basta!
  5. Sono da escludere i parimerito, niente deroghe al punto 2 della lista dei doveri
  6. Altro? Sì! Rispondere SEMPRE a questa domanda:  avete un libro o un film o tutt’e due che vi ha portato a leggere? Citateli e dite cosa è successo dopo.
  7. potete anche interrompere la catena di premiazioni ma dovete spiegare il perché!

Ecco i vincitori del 2015, niente vieta che possano vincere ancora

Tersite
ChezLiza
Cinemanometro
Calmood
Bloom2489

Ma chi è Crom, e come ci si rivolge a lui? Clickate [QUI]



 


Ma ora un po’ di pubblicità

L'elsa

L’elsa

Startag and records

Prima di parlare dell’argomento di questo post e cioè i Tag, vorrei introdurre i grandi record raggiunti in questi primi 10 mesi dell’anno! In alcuni casi sono record che fanno riflettere.

record2015

E andiamo col primo classificato che è un ex aequo:

Il miglior post a sfondo tecnologico [How I did] ovvero come aprire un blog sui libri, sui racconti, sulla musica e avere un picco di 2000 visite su di un post informatico! E altrettante visite avute con il suo fratellino [Footer che è meglio]
Post che vincono anche il premio per il numero di ringraziamenti e citazioni ricevute, ed il record di click in un solo giorno (1° giugno). Una sonora sconfitta vincente, non trovate?

Il terzo posto

Come raggiungere 300 accessi su FB e non avere un account! Con il racconto sulla distrazione [qui] cercatelo voi che io non saprei dirvi dov’è, me l’hanno solo detto via piccione viaggiatore (sono per la detecnologicizzazione) e io mi fido sempre dei miei amici piccioni.

E ancora un ex aequo per il quarto posto

La recensione più divertente ricevuta per un proprio lavoro: [divertente]
E la recensione più tagliente e produttiva per lo stesso lavoro [tagliente assai]

Continua a leggere “Startag and records”