Curiosità

Ho visto che le anteprime hanno smosso un certo interesse sui libri che sono stati presentati, e questo mi dà una innegabile soddisfazione, in effetti era proprio l’obiettivo da raggiungere. Sono curioso di sapere se la cosa è piaciuta, se cioè i lettori ma anche gli scrittori, si sono divertiti almeno un po’.

Con l’occasione, ricapitolo qui sotto in ordine assolutamente casuale (ho tirato un dado) le anteprime.

[La passerella]
[Ti sento ogni notte]
[Storie di un illustratore di coriandoli]
[Mi presento sono la mosca]
[Il gusto di non sprecare]
[Semplicemente dislessia]

Nel portare in fondo questa piccola iniziativa, mi sono proprio divertito, e inoltre ho letto (e in alcuni casi riletto) bei libri, di esordienti e non, e leggere è sempre una bella cosa.

Annunci

Finisce anche la seconda tripletta

Ed è terminata anche questa seconda tripletta di libri, e di presentazioni. Devo dire che è stato divertente, soprattutto per il contatto con gli autori.
Ringrazio i tre autori, anzi in questo caso le tre autrici, che si sono prestate a questa sequenza di post, con oggetto i loro scritti.

Già che ci sono ne approfitto per indicare il link alle schede dei libri, dove è stato aggiunto anche Ti sento ogni notte.

[Vai alle schede]

 

 

Anteprima della settimana – quando a scegliere sono altri

Prosegue questa settimana dedicata al libro di Sara Tricoli, Semplicemente dislessia, storia di una ragazza come me.

La ragazza, convinta che nulla potrà turbare il suo progetto di ozio e relax, vede crollare suoi sogni quel giorno stesso; sua madre ha altri programmi per lei: dovrà andare in una scuola speciale, per migliorare il suo futuro rendimento.
Ovviamente Clara non ne è per nulla felice e sapere che rivedrà un cugino, che è praticamente un estraneo, non la rincuorerà per nulla

[Anteprima del libro]

Non sprecare il cibo

Oggi è l’ultimo giorno dedicato a Il gusto di non sprecare. Da giovedì 16 la settimana dell’anteprima sarà dedicata al libro di Sara Tricoli, Storia di una ragazza come me.

Non sprecare il cibo. Quante volte i genitori lo hanno detto ai figli? Boh, forse oggi non più, non viviamo forse nel mondo degli sprechi?
Gli sprechi, però, cominciano anche con la spesa, e finiscono con l’assenza di idee su come riutilizzare quello che avanza.
Quello che si prefigge il libro di Paola, Il gusto di non sprecare, è proprio questo, si parte dal capire cosa si compra e si arriva a cucinare quanto avanza così da creare ricette che soddisfino soprattutto il palato.

Quando si parla di avanzi, si può pensare a materie prime non più utilizzabili, magari andate male. Ecco, prima di arrivare a quello, il libro affronta come ripensare la spesa, la gestione del frigorifero, e la finalizzazione di ciò che è rimasto inutilizzato, così che non vada in malora.

Non guasta un altro aspetto, il libro è scritto bene, scorre e appassiona.

Link alle anteprime
[su amazon][su kobo]