Sperando far cosa gradita

logo_grangiallo1Segnalo un’occasione per chi ha una storia pronta. Eccovi il Bando del

XLIV PREMIO
“GRAN GIALLO CITTÀ DI CATTOLICA”
BANDO DI CONCORSO
Miglior racconto giallo e del mistero inedito, in collaborazione con
Il Giallo Mondadori
Qui il link al regolamento 2017!
Per ulteriori dettagli clickate sul logo qui sotto.
mystfest_banner
Spero non fioccheranno storie farcite di John, Mary, Damian, ambientate nei bassifondi sconosciuti di New York City… Bassifondi sconosciuti anche agli scrittori!

Brevi brevissime e quasi assenti… ma soprattutto:

keep-crom-and-crush-your-enemies-1Soprattutto come ogni anno si ripete l’epopea del Crom Award 2017! Il regolamento è chiaro, chiarissimo! Si deve brindare a Crom, ma chi potrà innalzare il calice a cotanta divinità Cimmera? Presto svelerò i nomi.

Nel frattempo a questo link troverete cosa è accaduto nel 2016!

E se non vi interessa allora: alla malora!😀😀😀

Qui sotto, per rimanere in tema di Conan, una bella partitina ad un Arcade dei tempi che furono

 

Esercizio di scrittura creativa 109

Questo è interessante… mentre preparo il prossimo post, perché non partecipate e poi mi fate sapere come è andata?

Scrivere creativo

1466277674169

Ecco un nuovo esercizio!

Registrati mentre leggi un tuo racconto per un massimo di 10 minuti. Poi ascoltati. Appunta da qualche parte ogni considerazione, positiva o negativa. Prova a riscrivere il tuo racconto. Se non hai ancora scritto un racconto prova a fare un nostro vecchio esercizio.

Svolgete nei commenti oppure sul vostro blog!

View original post

Mentre il blog si rigenera … 50 anni fa…

img_20161112_151808… In Canada, 50 anni fa, iniziava la saga di StarTrek, che per quanto mi riguarda è l’inizio, la prosecuzione e la fine della fantascienza! Sono passati quindi oltre 50 anni, Pieneti Proibiti, Guerre stellari, Riddikiane battaglie e altro ancora, non hanno smosso questo caposaldo nel mio pensare la fantascienza. Tutto questo per dire che? Niente: siamo in un tunnel spaziale e stiamo aspettando di uscire… Quindi pazientate almeno una settimana!
Buon fine-novembre / inizio dicembre.
Ps.: per chi è di Milano, Tarja ha appena finito lo show!

[ clicka qui per sfida ]

Come prosegue? – gioco creativo

…per chi si vuole cimentare in questa simpatica sfida su come proseguire… clickate sotto.

Crazy Alice in Wonderland

Un corso di scrittura creativa tenuto dall’amico scrittore Antonio Viciani.

Un esercizio di descrizione di un interno.

Un esperimento creativo che apro a tutte le persone che leggono queste mie righe strampalate…

Come prosegue? Me lo dite voi?

Mettete i vostri spunti creativi nei commenti, io sceglierò quello che mi piace di più e andremo avanti tutti insieme… Vi va di giocare?

La stanza era buia in cima alla scalinata di marmo.

Alice ancora non aveva cambiato la lampadina, fulminata ormai da troppo tempo, ma la scala a pioli, che le avrebbe consentito di arrivare al soffitto, era troppo pesante da portare giù dalla soffitta. E lei era stanca. E sola.

Sì affacciò all’uscio, e la lama di luce che arrivava dal corridoio le fece vedere nell’ombra il profilo del letto spartano e la piccola coperta celeste su cui se ne stava il gatto, che la usava placido adesso…

View original post 61 altre parole

Nel bosco

Sono molto orgoglioso di ribloggare…

TUTTOLANDIA

Sono stata nel bosco dei Faggi Molli.

orso099

Ci sono arrivata camminando dentro le parole che Gianni (https://ilperdilibri.wordpress.com) ha lasciato in un libro aperto…
Ho incontrato un corvo che volando volando ha sciolto i rami della mia mente, così ho visto l’immnenso orso grigio parlare con il porcospino, mi hanno invitato a calpestare le foglie ormai cadute per cercare il lupo, e io quando si tratta del lupo non resisto, così ho chiesto alla civetta se la strada era quella giusta e lei ha detto di si…e ora sono seduta sulla pietra bianca, sotto i raggi della luna, ascolto l’ululato e penso che l’amicizia, la fratellanza è un grande dono.

lupo097
Nel bosco dei Faggi Molli si sta bene, ci vorrei restare, ma poi…il libro si chiude, perchè c’è il punto finale e cado sulla mia sedia, tra le braccia della realtà.
Grazie Gianni.

View original post

editori pezzenti vs. editori pop

Di quei dubbi che… Uno ce li ha e li pensa, ripensa e poi va a finire che se li fa anche qualche altra persona e allora li scrive e tu pensi Ma guarda? Non sono il solo! e allora li riblogghi. A voi le considerazioni.

cose da libri

a me la newton compton mi ha sempre fatto impazzire per il suo catalogo sterminato fatto di cose diverse, molte molto buone, e di tanti libri-guida, come quello che ho comprato oggi su milano.

img_20161112_151808

perché non si capisce come faccia a mantenere prezzi strepitosi (forse non ha collaboratori e fanno tutto raffaello & famiglia, forse i collaboratori sono pagati una miseria o non lo sono affatto; forse la maggior parte del lavoro, come spesso avviene – per i vivi – è demandato all’autore), ciò che non riesce a case editrici che godono di maggior credito presso certi: la sellerio, con il suo catalogo infinito di refusi (datato, ma ancora memorabile, lo scempio di un bel volume di daria galateria, e un altro su un libro del bravo giuseppe scaraffia; si veda anche qui), o l’attuale einaudi (in particolare stile libero*). eppure queste case editrici “piccole ma di qualità”, vedi…

View original post 393 altre parole