Cateto

neve01050Sebbene Elio (e le sue storie tese) dichiarino nella mititca Cateto di non potere sublimare perché la temperatura è troppo bassa, ci sono alcune cose che si possono fare solo se si è ad una temperatura sotto i 20°. Spesso più bassa è meglio è! Come dice Piero Chiara in Sali e Tabacchi (o almeno credo, non mi va di riaprire il libro) molti autori famosi hanno scritto, composto, creato, nel freddo delle loro stanze.

Senza arrivare all’eccesso dello scaldino tra i piedi e i guanti di lana, un po’ mi ci ritrovo.  Quando ho avuto da fare lavori di concetto, e mi sono anche riusciti, o così almeno ho creduto, è stato in luoghi quantomeno freschi. Non è che se piove e fa freddo si lavori meglio davvero, parlo del mio caso, ma se quantomeno non sgoccioli come il formaggio lasciato sul fuoco meglio è!

Questo per dire cosa? Che vorrei mi parlaste dei vostri luoghi di concetto, dove studiate, meditate e ci ascoltate musica, così io li copio e ci scrivo qualcosa… di ovviamente scarso e scarno o peggio ridondante e arzigogolato!😛

 

L’APPRODO, la rivista letteraria (Volume 1, Numero 1, Ottobre 2016) – AUTUNNO

Featured Image -- 3516

Ed ecco il primo numero de “l’Approdo”. Vi ricordate? Ve ne parlai qualche tempo fa. E’ uscito! Se ricordate vi ho parlato [qui] della possibilità di partecipare a questa rivista con vostri lavori.
E voi? Avete partecipato al precedente cimento? Avete sfruttato l’opportunità?
Se non l’avete fatto avete una seconda opportunità (fino al 20 novembre) per inviare un vostro lavoro a questa rivista on-line. [link alla rivista]

Rosebud - Critica, scrittura, giornalismo online

View original post 262 altre parole

Kasabake The Gathering Vol. 6

Nuovo morso nella trama, nuovo capitolo del Kasabake-capolavoro!
Leggete leggete… questo è un lavoro a molte mani, con un grande regista dalla fervida mente! Favoloso.

Chezliza

Realtà e fantasia -

In questa Fase 2 del gioco ogni cosa diventa anche qualcos’altro, perché forse nel caos riusciremo a sfuggire ai mostri che Ezekiel ha sguinzagliato contro tutto e tutti e magari potremo anche a comunicare i nostri piani di difesa e contrattacco, usando il codice segreto della creatività.

https://kasabake.wordpress.com/2016/09/16/kasabake-the-gathering-vol-6-realta-e-fantasia/
E che ci crediato o meno” la trama s’infittisce”.

Buona lettura

Liza.

.

View original post

Premio Teramo Inediti 2016 -Concorso gratuito con premio

Featured Image -- 3511

Circolo16

Oggi entra nella sezione Calendario16 il bando per il premio Teramo. Dedicato a raconti inediti di non oltre 20 cartelle con scadenza 31/10/2016. Il primo premio: 2000 euro.

Di seguito quanto scritto sul sito del premio, dove è possibile scaricare anche il bando in pdf:

Prende il via la XLIV edizione del Premio Teramo per un racconto inedito 2016

Con la pubblicazione ufficiale del bando prende il via la XLIV edizione del Premio Teramo per un racconto inedito 2016.

Riparte così, dopo due anni di sospensione, una delle manifestazioni letterarie più longeve e prestigiose del panorama culturale italiano.

Il concorso, la cui partecipazione è aperta a tutti (inclusi gli stranieri residenti in Italia o gli italiani residenti all’estero) e non comporta il pagamento di alcuna tassa, si articola in tre sezioni – Premio Teramo, Premio Teramo Mario Pomilio per uno scrittore abruzzese, Premio Teramo Giacomo Debenedetti per uno scrittore…

View original post 238 altre parole

Quasi dimenticavo…

Siccome sono disattento, quasi dimenticavo di dovervi parlare del libro di Sara, davvero un qualcosa di interessante, non solo per come è scritto (piuttosto bene!)  ma soprattutto per il contenuto. Devo dire che a tratti mi ha spiazzato. Non sapevo cosa aspettarmi e mi ha stupito positivamente per la naturalezza con cui racconta le vicende dellunaragazzacomeme001tricolis_a protagonista, dei suoi drammi interiori le speranze e le amicizie. Lo stile è caratterstico, molti dialoghi, che Clara fa con gli altri e anche con se stessa e che coinvolge nei pensieri dei protagonsti il lettore.
Spero vi sia venuta voglia quantomeno di dargli un’occhiata (clickate sulla copertina o >> qui <<).
A momenti* lo aggiungerò aila pagina dei libri di bloggers  ed esordienti di cui ho composto delle brevi schede. Che ne penso quindi? Ripeto quel che ripeto sempre: non sono un critico né ho una tecnica per valutare un testo, tale da permettermi di dare un voto. Quindi? O mi piace o non mi piace e qui il giudizio è assolutamente positivo.

Nel frattempo** che preparo il post del libro di Domenico Mortellaro (Controllo Remoto) vi faccio una domanda: quanti libri di esordienti, di non professionisti, di blogger, di amici, avete letto? E da che canali li avete prelevati? Ve li hanno regalati? Lasciati (tipo minaccia) sul cofano dell’auto? Acquistati su internet? E quando sono in formato digitale, li stampate?
Che ci volete fare, son curioso.

 

*va bè coi miei tempi…
**come sopra… sempre coi miei tempi…