Gli oggetti e il fantasy

Gli oggetti nei cicli fantasici*

Che ne pensate dell’oggettistica? Cioè voglio dire: un racconto o libro fantasy che si rispetti implica tutta una serie di artefatti e oggetti di varia natura capaci di dare un’impronta ancora più magica e particolare alla storia, dare cioè una spinta alla dinamica di ciò che accade ai nostri eroi (di turno) e magari agevolare trame che altrimenti si infognerebbero senza una soluzione esterna.

Fin qui tutto bene e anzi, tra spade, bastoni, sfere di cristallo**, ciondoli e pergamene, si è visto di tutto. Gli anelli vanno e non vanno… ovvero: una volta che ti hanno scritto su fior di libri e una volta che il buon Tolkien ne ha creati da dare e da serbare, è difficile affrontare la sfida.

Continua a leggere

Per pigrizia: un articolo sulle critiche…

Per pigrizia, pura pigrizia invece di scrivere qualcosa di nuovo ripropongo un valido articolo sulle critiche e sulle recensioni e sul fatto di saperle usare.

Ogniqualvolta si fa vedere un proprio lavoro a qualcuno per ottenere un parere o meglio una recensione, si ricevono critiche, che vanno accettate. Se poi si ha la fortuna (ed è fortuna ve l’assicuro) di venire criticati da professionisti, ecco che ci si comporta… Già come si reagisce alle critiche soprattutto quelle più dure?

Da Bookblister alcuni esempi

E qui sotto quelle che mi sono “beccato” nel tempo.
[Le critiche e recensioni]

The Day After…

Il consuntivo de The Gathering Chronicles, direttamente dal blog di Kasabake.

kasabake

The-Day-After

Quello che è accaduto nella campale giornata di ieri, con la pubblicazione contemporanea su sette blog diversi di otto diversi racconti, legati strettamente tra loro da un unico denominatore comune, è stato un avvenimento semplicemente straordinario!

La portata di questo evento nel web ha avuto paradossalmente molta più eco fuori della stessa piattaforma di WordPress che non tra i followers abituali di ciascun rispettivo sito, (probabilmente scioccati o confusi da quanto stavano leggendo), impressionando un sostenuto gruppo di lettori anonimi che, sin dalle primissime puntate del Kasabake The Gathering, stanno seguendo con attenzione (più o meno disinteressta) l’evoluzione di questa sorta di esperimento narrativo, letterario e multimediale assieme, ascoltando i commenti e leggendo sempre le nuove produzioni, per lo più dal soggetto action e fantastico, ma più in generale con trame ed attitudini cangianti e mutaforma, dirette sempre verso l’unico obiettivo possibile ovvero lo scatenarsi della fantasia di ogni…

View original post 324 altre parole

E per non lasciarvi soli nel week end

Perché non partecipare a questa simpatica idea lanciata da scrivere creativo?

Scrivi un microracconto, di massimo 140 caratteri, che tratti del tema di oggi e inserisci: #Micronarralo nel tuo tweet! Aggiungi #scritturebrevi ovviamente! Tema del #Micronarralo di oggi: LA TROMBA CHE URLAVA DENARO Importante: creare una storia, non un aforisma. https://scriverecreativo.net/regolemicronarralo

via #Micronarralo 144 — Scrivere creativo

Scrivere scrivere … Perché ma soprattutto per chi?

Per chi si scrive? Ecco focalizziamoci su questo aspetto.

E soprattutto avete mai scritto per qualcuno o su richiesta di qualcuno?
Cioè: vi ha mai fermato un amico e vi ha chiesto: “senti ma mi scriveresti un libro così e colà?” ?
Questo è solo l’antipasto… poi ci tornerò su, ma intanto la domanda ve la volevo fare e ve l’ho fatta.
Quindi: se avete esperienza di scrittura “on demand” oppure se volete dire la vostra anche e se non ne avete da raccontare fatevi avanti!

Ma ora un po’ di musica a caso >>clickando qui<

Non avrei mai creduto…

Non avrei mai creduto…

Per mia particolare propensione a scrivere per me, financo a disinteresarmi dei commenti e consigli (che pure apprezzo e accetto) ho trovato molto interessante partecipare a questo progetto (di cui vi sto parlando da mesi ormai) che vede un gruppo di altri blogger impegnati nel delineare una storia di – come definirla – Fantascienza.
Pilotati da un maestro della fiction e profondo conoscitore della materia cinematografica a tutto tondo, ovvero quel sopravvissuto alla Guerra dei Cloni di mastro Kasabake, si è arrivati ad una buona quantità di materiale scritto. Notevole!
Soprattutto gli altri contributor, beh io sono tendenzialmente un dannato pigro, hanno delineato il personaggio assegnato e portato in scena il proprio segmento di storia in modo personale eppure raccordato con le storie degli altri.
Tutto questo preambolo per quale motivo? Per imporvi la storia? Beh un po’ è proprio così, voglio istigarvi alla lettura, e infatti vi rimetto il link più in basso alla pagina di riepilogo.
Ma anche per domandare: qualcuno ha partecipato ad un’iniziativa analoga? Scrittura creativa collettiva? Se sì che cosa avete realizzato? L’avete condiviso? Se no, lo fareste?
A voi la palla.

Link alla storia: The Gathering

I partecipanti in ordine casuale:

Lapinsù, Liza, Zack, Shiki e The Butcher, PizzaDog, Gianni