Miniesercizio 5

Per chi vuole ripartire e fare un po’ di riscaldamento dopo le feste… Ecco un interessante esercizio.

Scrivere creativo

Come potete vedere nella foto gli spunti sono in ombra. Questo può già essere uno spunto.

C’è una finestra, un armadio, uno zaino per terra, la luce e la vostra immaginazione.

Quello che chiedo è un racconto di 100 parole con all’interno un ossimoro.

Buon divertimento.

View original post

Annunci

38 pensieri riguardo “Miniesercizio 5

      1. Scusa Gianni la seguente domanda inusuale, ma come mai, secondo te, in più di un commento, chi non mi conosce pensa che io sia donna? Non mi era mai capitato… sarà per il mio nom de plume o per un lessico con ambiguità di gender?

        Liked by 1 persona

      2. Mmmm sinceramente non so, credo sia impossibile sbagliare, cioè secondo me non è assolutamente possibile. Dal primo tuo post e poi guardando l’avatar è direi impossibile prenderti per una donna!!

        Liked by 1 persona

      3. Sul tuo blog si, qui direi di no, perché penso che il curatore del sito si chiami Luca o mi sbaglio?

        P.S. Io e Lapinsu, intanto, ci stiamo punzecchiando (divertiti e divertenti, spero…) anche qui… ora chiedo venia, raccolgo i miei quattro stracci e vado via…

        Liked by 1 persona

    1. Noto che l’esimia Signorina Kasabake ho modificato l’avatar avendo l’accortezza di restare sempre nell’universo starwars.
      Spero che il cambio non sia la conseguenza ai misunderstanding di gender
      Anche perchè tra Leader Supremo Snoke e il Governatore Tarkin non c’è proprio storia 😀

      Liked by 1 persona

      1. Ho un formicolio alla nuca, proprio laddove si annida il sesto senso dedicato alle premonizioni… come un sospetto inquietante che questa storia della Signorina Kasabake non finirà presto…
        Comunque tanto di cappello all’immediatezza del tuo riconoscimento del personaggio, da vero nerd!
        Tra l’altro tu lo sai perché ho scelto proprio quell’avatar?
        È una sorta di coincidenza con l’imminente Season Finale del Gathering… ho infatti, solo a livello empatico, palesare colui che secondo me è il Leader Supremo ovvero proprio Turkin, sopravvissuto all’esplosione della prima Morte Nera…
        Non era importante che si capisse, dato che è solo una mia speculazione… però mi è sembrato bello questa sorta di “togliere la maschera”…

        Liked by 2 people

      2. Non è ignoranza, perché era effettivamente la voce più diffusa, ma poi sono emersi vari dettagli, non ultimi il lavoro di digitalizzazione con cui in Rogue One hanno fatto rivivere Peter Cushing e di cui si è tanto polemizzato…
        Quindi, ho messo insieme il tutto e… magari mi sbaglio! Mah!

        Liked by 1 persona

  1. Simpatico….ecco il mio piccolo contributo (sempre per gioco mi raccomando :P)

    Ci vedemmo davanti alla scuola, come sempre, ma avevamo concordato di fare buco insieme, così iniziammo a parlare allontanandoci piano per non destare sospetti e poi girato l’angolo iniziammo a correre per non essere visti dai professori e dai genitori dei nostri compagni di scuola. Vedere un vicino di casa ci fece entrare nella prima porta che trovammo aperta. Era come un magazzino, per fortuna deserto, la luce era spenta e noi ci rifugiammo dietro a un mobile buttando a terra gli zaini.

    Si sentivano solo i nostri respiri affannati e in quella luminosa oscurità nacque il primo bacio.

    Liked by 1 persona

  2. Ghiaccio bollente
    sapore di bacio che ustionava le labbra
    ghiacciava le mani rapaci
    risucchiato nel buio pesto verso lo zaino sdrucito
    disinnescata cornucopia
    di incontenibili emozioni rotolate a terra
    sezionate da lame di luce
    due volte morte
    l’anima danneggiata ingabbiata dai ricordi
    tese (emozioni)
    a quella finestra chiusa prodromo al sorriso
    parapenDio
    volteggiare è il massimo inganno
    troppo presto si logora la gioia
    dove il volo d’angelo ?
    gravità muta la piuma in piombo
    Si riappropria della propria verità bugiarda
    Precipiti vorticosamente
    /angelo mio)
    tocchi il suolo melmoso senza più rugiade
    quello zaino il rifugio
    perché tanto pena?
    Te amo.

    Tiè in ritardo ma accettami ‘Te amo’

    sherabientot

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...