L’Icocervo è online – reblog

Seguo il blog ilrifugiodellircocervo.com da un po’ e trovo le sue iniziative interessanti. Ribloggo quindi questa news.

Ci siamo. Con tanta emozione vi annunciamo che finalmente il primo numero dell’Ircocervo è online! Contiene sei racconti: due di autori affermati (un inedito di Gianfranco di Fiore e la prima traduzione italiana di Aimee Parkison) e quattro di brillantissimi autori che abbiamo selezionato attraverso una call, voci decise e originali, che non hanno avuto paura […]

Vai all’articolo L’Ircocervo è online! — IL RIFUGIO DELL’IRCOCERVO

Annunci

Articolo – video – interessante

Se a qualcuno è mai venuto in mente di inviare un proprio manoscritto per una valutazione, a un editore, a un editor, a una rivista, può ascoltare questi interessanti consigli da un’esperta del settore.
Dal sito di Bookblister.

E adesso le domande:
avete mai spedito qualcosa di vostro?
Vi hanno risposto?
Come è andata poi?

L’iniziativa ha funzionato ed è andata oltre…

L’inziativa di condividere il romando di Emma ha funzionato e, negli ultimi mesi, ha dato splendidi ritorni che, per un autodidatta, sono quasi incredibili. Bando alle ciance ed ecco il reblog dell’articolo dal sito di Rosario Galatioto.

Conosco a distanza Gianni Gregoroni per pura casualità. Un rigo e già ho scritto due imprecisioni. Prima di tutto, fra noi due è lui l’elemento attivo nel senso che ha lanciato una sfida sul suo blog. Di seguito alla sua proposta mi ritrovai ad aderire con curiosità e entusiasmo. La seconda imprecisione sta nel fatto […]

Vai all’articolo completo.

Vecchie novità

Esempio di scrittura a 4 mani sul blog Scrittori in panne. Attenzione contiene espressioni dialettali temibili, gergo da bettola e chissà che altro. Leggere a proprio rischio e pericolo.

Capitolo 1 – sul cesso

Lo sguardo fluttuava ora sul lavandino ora fuori dalla finestra. Seguiva ora la linea della porcellana, ora la linea delle montagne.
Seduto sul cesso si sentiva la pancia bruciare

«Dannazione a me», inveiva contro sé Franco.
«Dannazione a me, era meglio se me ne stavo a casa».
Ripensò alla sera prima: di nuovo al lago, di nuovo in quel maledetto bar, fino all’alba. Shot e patatine, tortillas e amari a non finire. D’altra parte aveva riscosso il primo mese di lavoro in quel posto, e voleva festeggiare sputtanandosene almeno un po’ in divertimento. Donnine quella sera non ce n’erano e così non restava che la briscola e la birra. La birra poi aveva

Vai a: [La notte di Anita]

Viene riproposto adesso perché, per una svista, non venne inserito nella pagina dei [racconti condivisi] nel lontano 2017.

 

Un po’ di ordine

Che state leggendo? In questo periodo dove devo dare voce, poteri, e nebbie al Dormiente del lago*, sto leggendo molto, non solo sui blog.e mi sono rimasti impressi questi due articoli, uno dal blog di Tersite, l’altro dal blog Niente Panico. Per leggerli clickate sugli stralci qui sotto.

Il primo raccontoparla di Villa Petri, un luogo molto molto inquietante

II-VillaPetri

Il secondo dei vostri mostri preferiti

niente-panico-angeli

Chi è il dormiente del lago? Mah, forse Emma lo sa. Ma lo scoprirete solo arrivando in fondo…

mezzo-titolo-emma.png

*  il Dormiente del lago è una fantasia antica, è sia materiale che immateriale, esiste se lo si considera esistente, si manifesta quando lo si è visto almeno una volta. Nasce da dentro di noi, perché di queste creature ce n’è sempre traccia in ognuno, e il suo aspetto varia a seconda di chi guarda.

 

 

Dietro al racconto – Briciolanellatte Weblog

Navigando leggiadro per i blog che non leggo di sovente – il tempo manca, sennò li leggerei molto più spesso – inciampo su questo post di Briciolenellatte che parla dei retroscena dei racconti. Ma è una cosa bellissima! E qui la domanda, vi siete mai domandati cosa c’è dietro ogni racconto che avete letto  (o scritto)?

In questa Sezione sono inseriti i ‘dietro le quinte dei racconti‘ pubblicati sul blog. Si tratta di chiarimenti di come è nata l’idea per il racconto, quali gli intendimenti non esplicitati nel testo, quali gli obbiettivi stilistici e formali che si volevano raggiungere, quale il contenuto che si voleva realizzare, il tutto arricchito, quando è […]

Vai al post Dietro al racconto — Briciolanellatte Weblog

Black Friday per “Storia di Vera” di Danila Oppio – Venerdì 23 Novembre 2018

Ci sono dei venerdì neri anche per i libri, e non nel senso negativo! Chi volesse approfittare, Ipazia Books comincia una lunga striscia di offerte acquisto. Giacché siamo sotto Natale.
E noi riblogghiamo.

Vai al libro Ipazia Books black friday

Vai all’articolo Black Friday per “Storia di Vera” di Danila Oppio – Venerdì 23 Nov. 2018 — ROSEBUD – Arts, Critique, Journalism