Fate un po’ come volete

Non si spreca mai tempo leggendo – però voi fate come volete! 😉

Leggere. Anche se fosse un fumetto, perfino un libro considerato leggero, sarebbe comunque un arricchimento.
I libri da non leggere sono quelli male editati, con troppi refusi, con molti errori di stampa ed è incredibile notare che se ne cominciano a vedere anche nell’editoria “seria”. Sai, quelli autopubblicati, “ponno fa come vogliono”, ma quelli editati?
Come si fa a capire quali sono quelli da evitare? A mio parere non si può. L’unico modo è leggerli almeno parzialmente, anche perché spesso i commenti sulle copertine, la foto, il riferimento a questo o quel film tratto da, sono fatti così tanto per accattivarsi un certo target o peggio da qualcuno che non sa nemmeno di cosa parla. L’incipit, la quarta di copertina, i riferimenti a questo o quel quotidiano spesso non c’entrano molto quando addirittura sono proprio finti…

Perciò? Perciò ciascuno faccia un po’ come vuole! 😀copertina_intrighi_180_r

Ah, giusto, m’ero dimenticato di pubblicare in formato ebook il secondo volume di Della carne e delle stelle… Ho scelto una copertina minimal, attendo fiducioso un vostro parere!

Pagina di Download

E ora un po’ di appuntamenti all’ascolto e alla lettura clickate sulle icone fiduciosi! 😀

 

logowipradio

orso_mah

Scrittoio_901

Annunci

52 Comments

  1. Refusi a parte… Ci sono libri che non danno nulla, perché sono un insieme di frasi che non portano a nulla… Mi è capitato di leggere libri che sembravano scopiazzature fatte male… Incoerenti. Ecco questo non lo sopporto, se leggo una cosa dopo cinque pagine non puoi dirmi l’esatto contrario o ripetermi lo stesso concetto ogni due pagine 😳
    Ecco per me questa è una perdita di tempo…
    Per fortuna mi è capitato raramente 😁
    Dopo scarico il tuo libro, che invece sarà sicuramente bellissimo 😍

    Liked by 1 persona

  2. è giusto e “sano” leggere ma penso lo si debba fare in modo mirato, da quando esiste l’autoproduzione in Italia si pubblicano 65.000 titoli ogni anno, il 90% dei volumi finisce al macero, nei camini oppure sotto la gamba zoppa di un tavolaccio in campagna.

    E’ un meccanismo perverso, molte case editrici a pagamento sono satelliti dei grandi editori che sfruttano le velleità letterarie di molti per far cassa. Nella sostanza, gli aspiranti scrittori pagano, di fatto, gli scrittori contrattualizzati dai GE. Soldi che entrano dalla finestra per uscire dalla porta principale. Questa manfrina tarpa le ali a molti scrittori talentuosi, purtroppo.

    Tutto ok Giuà?

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...